menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parte lo screening per docenti e personale scolastico. Il ritardo dei vaccini complica i piani di De Luca

L'Asl di Caserta finora ha somministrato la prima dose a 15285 persone; in 2340 hanno ricevuto anche la seconda

Parte da oggi la nuova campagna di screening della Regione Campania per la Scuola.

Saranno garantiti test antigenici esclusivamente al personale docente e non docente con priorità per le persone già impegnate nelle attività in presenza, al fine di intensificare il monitoraggio del personale.

Questo è stato deciso sulla base dell’ordinanza numero 16 del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e diventa ancora più pregnante considerando i casi che, purtroppo, continuano a riguardare gli ambienti scolastici.

La decisione, inoltre, mira a tenere sotto controllo il contagio in attesa che si passi alla vaccinazione anche del personale docente e non docente della scuola.

Infatti, i ritardi nella distruzione del vaccino Pfizer, che tante tensioni sta provocando su base nazionale, ha frenato i sogni del governatore De Luca che mirava a passare alla vaccinazione dei docenti (e non) entro marzo.

La Campania, del resto, stava viaggiando ad un ritmo molto elevato di dosi di vaccino somministrate. Ma i ritardi nella consegna delle nuove dosi rallenterà i piani. Ad oggi, solo per quel che concerne l’Asl di Caserta, sono state somministrate 15285 prime dosi, mentre 2340 persone hanno effettuato anche la seconda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento