menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Insegnante prenota tampone antigenico ma ha trovato l'Asl chiusa"

La denuncia di Napoletano: "Così è una presa in giro"

“Lo screening dell’Asl una presa in giro”. E’ quanto denuncia l’ex assessore del Comune di Caserta Pasquale Napoletano facendosi portavoce di un caso avvenuto ad una insegnante della scuola dell’infanzia a Santa Maria Capua Vetere. “Mi è stato segnalato che la insegnante dopo aver effettuato tramite numero verde della regione Campania la prenotazione dei tamponi antigenici per tutta la famiglia, si sia recata all’orario dell’appuntamento presso l’Asl di via Avezzana, ma hanno trovato tutto chiuso. E come loro, la stessa situazione è capitata ad altre famiglie di studenti e insegnanti”. Interpellato il numero della Regione Campania dove avevano effettuato la prenotazione “le hanno risposto che effettivamente eravamo prenotati per questa mattina e non si spiegavano come mai l’Asl fosse chiusa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Casalesi in Toscana, preso anche l'ultimo indagato: era in un 'B&b'

  • Cronaca

    Festa in casa con un positivo. Avviata indagine

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento