Covid, al via la campagna di screening sui commercianti

Si parte mercoledì 13 gennaio, il Comune e distribuirà anche le mascherine ai cittadini

Lo screening si svolgerà nell'aula consiliare

Partirà da mercoledì 13 gennaio la campagna di sicurezza e prevenzione, promossa dall’amministrazione del sindaco Giuseppe Guida, su tutto il territorio comunale di Arienzo. Saranno quattro le giornate dedicate a screening e distribuzione di mascherine FFP3 a commercianti e cittadini. Le operazioni prenderanno il via con la consegna delle mascherine a tutti gli esercizi commerciali locali, che avverrà, nell’arco della mattinata, con il supporto dei volontari della Protezione civile coordinati da Luisa Rivetti.

Nel pomeriggio, screening gratuito rivolto ai commercianti, con attività di vendita diretta al pubblico, e ai loro dipendenti. I tamponi saranno effettuati presso l’aula consiliare del Municipio di Arienzo, a partire dalle ore 17. Richiesto e fissato per mercoledì, inoltre, un incontro con Rosa Prisco, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo ‘Galileo Galilei’, e con i rappresentanti di classe delle prime e seconde elementari, che avrebbero dovuto riprendere la didattica in presenza lunedì 11 gennaio, poi rinviata al giorno 25. Il confronto verterà sull’eventuale screening per alunni, docenti e personale Ata, che, per il momento, non ha una data definita. Da qui, la riunione, fortemente voluta dal sindaco Giuseppe Guida, per rapportarsi ai rappresentanti dei genitori. L’esito della discussione determinerà la possibile anticipazione dell’apertura di alcune classi.

È stata, invece, spostata a sabato 16 gennaio la consegna delle mascherine FFP3 ai cittadini, che potranno recarsi presso l’aula consiliare, dalle ore 8.30 alle 17, per il ritiro. Una pianificazione improntata sulle precauzioni necessarie alla salvaguardia della salute dell’intera comunità: “In considerazione delle attuali riaperture, previste dalla zona gialla, e in vista del ritorno in classe - ha dichiarato Guida - stiamo effettuando una serie di controlli e interventi per avere quelle garanzie sulla sicurezza, indispensabili in questo momento in cui è ancora alto il rischio di contagio; vogliamo prevenire e contenere questo pericolo, mettendo in campo tutti quegli strumenti che possano aiutarci a raggiungere questo obiettivo. Con lungimiranza, tempo addietro, ci siamo preparati a questa fase e tutti controlli avverranno entro i nostri confini, senza spostamenti in altri Comuni, che potrebbero creare disagi o alimentare inutilmente le preoccupazioni dei nostri concittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento