menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, rinviato anche il referendum sul taglio dei parlamentari

Il voto era previsto per il prossimo 29 marzo. "Impossibile fare campagna elettorale"

L’emergenza coronavirus fa saltare anche il Referendum sul taglio dei parlamentari previsto il prossimo 29 marzo.

La scelta è stata adottata dal governo Conte alle prese coi contagi e l’espansione del virus proveniente dalla Cina che ha già portato alla chiusura delle scuole fino al prossimo 15 marzo, vietando manifestazioni pubbliche. In queste condizioni, del resto, era praticamente impossibile poter portare avanti la campagna refenderaria sia per chi è favorevole al taglio dei parlamentari sia che per i contrari. 

Tutte le notizie sul coronavirus in provincia di Caserta

"Il Governo ha ritenuto opportuno rivedere la decisione circa la data del referendum che era stata fissata prima dell'emergenza sanitaria, allo scopo di assicurare a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un'informazione adeguata” ha detto il Ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà. “Abbiamo stanziato 7,5 miliardi a sostegno delle famiglie e delle imprese che stanno affrontando quest'emergenza", ha aggiunto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi. "Sono misure straordinarie e urgenti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento