De Luca non molla sulle scuole: resteranno chiuse, pronta una nuova ordinanza

Il governatore non arretra: nuovo provvedimento dopo il Dpcm di Conte

Nonostante il Dpcm di Giuseppe Conte prevede la didattica in presenza per le scuole inserite nelle regioni in ‘zona gialla’ (dall’infanzia fino alle Medie), in Campania si continuerà a non andare a scuola. 

La Regione, secondo quanto si apprende, resterà ferma sulla chiusura di ogni grado delle scuole che proseguiranno con didattica a distanza, quindi dopo la pubblicazione del provvedimento del governo in gazzetta Ufficiale verrà emessa un’ordinanza per confermare la chiusura.

Per il presidente Vincenzo De Luca, la scelta del governo di adottare una ‘linea soft’ per la Campania non è stata certo una vittoria. Il governatore, infatti, avrebbe voluto una chiusura totale (zona rossa o almeno arancione) per cercare di bloccare l’aumento dei contagi, che oggi ha segnato un altro record (oltre 4mila casi in 24 ore). Invece l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza è andato in controtendenza, inserendo la Campania nell’alveo delle regioni meno colpite dalle nuove restrizioni.

De Luca, già nel pomeriggio, aveva avuto modo di far sentire la sua "voce contraria" nei confronti delle scelte del governo Conte, scaricando tutte le responsabilità per le conseguenze del "mancato lockdown".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

  • Altre 8 vittime del virus nel casertano ma i nuovi positivi sono in calo

Torna su
CasertaNews è in caricamento