rotate-mobile
Attualità

Quarta ondata, rischio per gli ospedali. De Luca convoca i manager di Asl ed ospedali

"Se aumentano i ricoveri per Covid dovremo ridurre le prestazioni per le altre patologie"

Il Covid-19 continua a contagiare tante persone in Campania. Anche oggi quasi 900 nuovi positivi, la maggior parte dei casi vaccinati, come ha evidenziato il governatore della Campania Vincenzo De Luca nella sua diretta sui social del venerdì.

Ma la preoccupazione cresce, così come i ricoverati. “Martedì abbiamo una riunione con aziende ed Asl di tutta la Regione per fare il punto sui posti letto - ha spiegato De Luca - Più aumentano i ricoveri di pazienti Covid, più saremo costretti a ridurre le prestazioni per altre patologie. E’ inevitabile”.

Ora, nel pieno della quarta ondata della pandemia, l’attenzione è focalizzata sulla terza dose. “Dai prossimi giorni noi dobbiamo partire con una campagna straordinaria di vaccinazione del personale scolastico - ha spiegato il presidente - L’obiettivo è completare entro metà dicembre la vaccinazione di tutto il personale scolastico, che è quello più esposto visto che la fascia di alunni sotto i 15 anni sono quelli meno vaccinati. C’è un’esigenza di protezione dal contagio ed evitare nuove chiusure delle scuole. Se dovessimo avere il moltiplicarsi dei focolai nelle scuole, saremo costretti a chiuderle. Ma sono convinto che non accada se il personale scolastico darà la stessa risposta di sei mesi fa”.

De Luca ha poi parlato anche dell’avviso di garanzia che ha ricevuto la scorsa settimana per l’inchiesta sul Comune di Salerno e le ultime elezioni regionali: “Le vicende giudiziarie non si commentano. Come sempre non manda qualche campagna di aggressione mediatica. Nessun commento: soltanto, come è capitato un anno fa sul tema del Covid e della sanità, silenziose querele per diffamazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarta ondata, rischio per gli ospedali. De Luca convoca i manager di Asl ed ospedali

CasertaNews è in caricamento