menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Gabriele Piatto di Frignano e il primo cittadino di Tora e Piccilli Luciano Fatigati

Il sindaco Gabriele Piatto di Frignano e il primo cittadino di Tora e Piccilli Luciano Fatigati

Coronavirus, i sindaci della Lega all'attacco: "Sono briciole, elemosina dallo Stato"

Il duro commento dei primi cittadini di Frignano e Tora e Piccilli: "Si crea solo confusione"

I sindaci della Lega della Campania, tra i quali il primo cittadino di Frignano, Gabriele Piatto, e quello di Tora e Piccilli, Luciano Fatigati per la provincia di Caserta (insieme ai sindaci di San Giuseppe Vesuviano, Sorrento, Positano, Cassano Irpino, Puglianello, Roscigno, Giungano, Fragneto, Martina Sannita, Alfano e Pago Veiano hanno aspramente criticato le dichiarazioni del premier Conte e del ministro Gualtieri.

"Sono briciole", il duro commento dei sindaci campani della Lega, in merito allo stanziamento economico per l’emergenza Coronavirus annunciato da Conte e dal ministro Gualtieri. "Una vera e propria elemosina di Stato per egli enti locali. Inoltre, i criteri di distribuzione sono poco chiari. Si crea solo confusione. In Campania siamo in piena emergenza sanitaria, le misure di contenimento previste non hanno funzionato e la situazione è sempre più disperata. Le fasce deboli e le categorie produttive della regione non hanno più risorse per far fronte ad un futuro reso incerto dalle azioni di questo governo che continua a seminare incertezze. Da quando è iniziata l’ emergenza, l’Esecutivo ha rimpallato le responsabilità prima sugli ospedali, poi sui governatori e adesso sui sindaci. Tirino fuori il senso di responsabilità. Così si danneggiano cittadini e imprese"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento