menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune di Caserta

Il Comune di Caserta

Pasqua senza bonus spesa per i cittadini di Caserta

Il Comune costretto alla retromarcia dopo gli annunci del sindaco: "Occorrerà ancora qualche giorno"

Pasqua senza bonus spesa per i cittadini di Caserta che saranno destinatari dell’aiuto del governo Conte per l’emergenza Covid-19. Nonostante gli annunci del sindaco Carlo Marino nei giorni scorsi, non si riuscirà a consegnare i ticket per la spesa prima di domenica a causa dei ritardi nella gestione delle pratiche. 

Ad ufficializzare la delicata vicenda è stato lo stesso Comune Capoluogo con un post sulla Fanpage istituzionale su Facebook, dove si legge: "Occorrerà ancora qualche giorno per completare l'iter amministrativo utile all'erogazione dei buoni spesa del Comune di Caserta, previsti dall'Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, con l'obiettivo di supportare le famiglie in questo momento di difficoltà a causa dell'emergenza coronavirus. Tra le oltre duemila mail pervenute alla casella di posta elettronica dedicata, sono numerose le istanze incomplete o con errori materiali. Pertanto, si è deciso di avviare un soccorso istruttorio grazie al quale gli uffici stanno contattando coloro che hanno bisogno di integrare la richiesta con i documenti o le informazioni mancanti. Ciò è stato deciso per tentare di ridurre al minimo, per quanto possibile, il numero degli esclusi, visto il momento complicato che tanti concittadini stanno attraversando. In corso anche le verifiche anagrafiche e tutti i controlli previsti dall'Avviso Pubblico.  Al termine dell'istruttoria, i beneficiari riceveranno all'indirizzo mail utilizzato per la domanda una comunicazione con tutte le indicazioni necessarie ad utilizzare i buoni. L'iter è stato ulteriormente snellito, grazie all'utilizzo di un software che semplifica in maniera decisiva l'emissione dei buoni, la loro fruizione da parte degli utenti e la gestione a cura dell'esercente, con la supervisione del Comune di Caserta. La piattaforma, inoltre, consentirà di eliminare qualsiasi pericolo di truffa o clonazione e consentirà al beneficiario di utilizzare i buoni in maniera frazionata presso gli esercizi commerciali, tra rivenditori di generi alimentari, di prima necessita e farmacie, attraverso il codice a barre ricevuto via mail e leggibile anche dal proprio smartphone". 

Tante parole, quelle utilizzate dall’amministrazione comunale guidata da Carlo Marino per annunciare che non si riuscirà a distribuire i buoni spesa, nonostante lo stesso primo cittadino del Capoluogo avesse annunciato nei giorni scorsi che avrebbe fatto in tempo per darli ai cittadini prima di Pasqua per permettere di trascorrere le festività con minore sofferenza. Ma così, purtroppo, non sarà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento