menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale 'Melorio' di Santa Maria Capua Vetere

L'ospedale 'Melorio' di Santa Maria Capua Vetere

Ricoveri per contagi da Covid-19, basta l'ospedale di Maddaloni: l'Asl 'boccia' il Melorio

Il nosocomio di Santa Maria Capua Vetere non rientra più nei piani: per i malati che escono dalla terapia intensiva nasce l'ipotesi del ricovero all'ospedale di Teano

Non c'è urgenza di un nuovo reparto dedicato esclusivamente ai contagiati da coronavirus, e quindi per adesso basta il Covid Hospital di Maddaloni che da lunedì avrà anche ulteriori venti posti che porteranno l'offerta a 60 posti totali, di cui 15 in terapia intensiva e 5 sub-intensiva. Ecco perché il direttore generale dell'Asl di Caserta, Ferdinando Russo, ha comunicato al sindaco di Santa Maria Capua Vetere che è stata 'bocciata' l'ipotesi di utilizzare l'ospedale 'Melorio' per realizzarvi un reparto per malati gravi di coronavirus. 

Il contagio, almeno nel Casertano, è lineare e non ci sono grosse emergenze tanto è vero che ci sono ancora posti disponibili per gli eventuali futuri contagiati. Si pensa, inoltre, anche all'ospedale di Teano come punto di ricovero per i malati da Covid-19 che escono dalla terapia intensiva. E anche sulla carenza dei medici Russo è stato chiaro: "C'è già l'accordo con i sindacati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La Campania torna ‘arancione’: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Positivo consigliere comunale: chiuso il Comune

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

  • Cronaca

    Blitz nell'officina abusiva, scattano sequestro e multa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento