Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

De Luca chiude piazze e parchi pubblici, stop ai mercati

Nuova ordinanza del presidente della Campania con restrizioni su mobilità e commercio ambulante

Chiuse piazze e giardini pubblici, stop ai mercati anche con riferimento alla vendita di generi alimentari. E' quanto contenuto in una nuova ordinanza del presidente della Campania Vincenzo De Luca che dispone ulteriori restrizioni alla mobilità ed al commercio ambulante.

A partire dall'11 marzo e fino al 21 marzo, salvo che nella fascia oraria  7.30-8,30, è disposta la chiusura al pubblico di parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private. I soggetti competenti garantiscono la chiusura di eventuali porte e varchi di accesso.

Dal 12 marzo, invece, è vietato lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, ivi compresi quelli rionali e settimanali, anche con riferimento alla vendita di generi alimentari. Sono esclusi dal divieto i negozi siti in prossimità o all’interno di aree mercatali, purché provvisti di servizi igienici autonomi, limitatamente alla vendita dei generi alimentari e alle altre attività consentite sul territorio regionale.

Nell'ordinanza la Regione raccomanda ancora una volta alla popolazione, di evitare assembramenti e ai datori di lavori pubblici e privati il ricorso alle percentuali più alte possibili di modalità di lavoro agile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca chiude piazze e parchi pubblici, stop ai mercati

CasertaNews è in caricamento