De Luca firma l'ordinanza, ma la riapertura delle Elementari non c'è: "Valutazioni in corso"

Dopo l'annuncio di martedì, il presidente rimanda ad una ulteriore verifica dell'Unità di Crisi. Da lunedì in classe solo i bambini con disabilità. Ufficiale lo stop alla mobilità tra le province

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza numero 82 ma, a dispetto di quanto tutti si attendevano dopo le dichiarazioni rese nel primo pomeriggio di martedì, nel nuovo atto non c’è né la disposizione del coprifuoco né quella relativa alla riapertura delle scuole elementari in presenza da lunedì.

Nell’ultimo atto si parla del blocco dello spostamento interprovinciale. “Con decorrenza dal 23 ottobre 2020, al fine del contenimento dei rischi di contagio correlati alla mobilità sul territorio, ai cittadini campani è fatto divieto di spostamenti dalla provincia di residenza o domicilio abituale verso altre province della Campania, fatti salvi gli spostamenti connessi ad esigenze (la cui ricorrenza andrà autocertificata sotto personale responsabilità, ai sensi del DPR 445/2000) relative a motivi di salute; comprovati motivi di lavoro; comprovati motivi di natura familiare; motivi scolastici e/o afferenti ad attività formative e/o socio-assistenziali; altri motivi di urgente necessità. E’ in ogni caso consentito il rientro presso la propria residenza o domicilio abituale”. Non c’è un termine ultimo per il divieto degli spostamenti. 

Nella stessa ordinanza viene poi prorogata la “zona rossa” ad Arzano, mentre per quel che riguarda le scuole "con decorrenza dal 21 ottobre e fino al 30 ottobre 2020 è confermata la sospensione delle attività didattiche in presenza per le scuole primaria e secondaria, fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni con disabilità ovvero con disturbi dello spettro autistico, il cui svolgimento in presenza è consentito, previa valutazione delle specifiche condizioni di contesto da parte dell’Istituto scolastico”.

La riapertura delle Elementari, dunque, resta in bilico. Perché, come scrive De Luca, "è dato mandato all’Unità di crisi regionale del costante monitoraggio e valutazione della situazione dei contagi sviluppatisi sul territorio in ambito scolastico e dei relativi casi connessi a “contatti stretti”, al fine dell’eventuale riapertura della attività in presenza della scuola primaria a decorrere dal 26 ottobre 2020”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento