rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità Aversa

Coronavirus, al tribunale di Napoli Nord processi a scaglioni

Le udienze suddivise per fasce orarie per evitare la diffusione del Covid 19

Udienze a scaglioni al tribunale di Napoli Nord. E' quanto è stato deciso al termine di una riunione operativa, per gestire al meglio l'emergenza Coronavirus nei palazzi di giustizia, svolta nella sede del Palazzo Aragonese ad Aversa ed alla quale hanno preso parte il presidente Marcello Sinisi, il capo della Procura Francesco Greco, il presidente dell'ordine degli avvocati Gianfranco Mallardo ed il dirigente amministrativo Fabio Iappelli.

Il provvedimento è stato adottato "per ridurre il sovraffollamento, sia per ragioni di sicurezza dei magistrati, del personale amministrativo, degli avvocati e degli utenti", si legge nel documento, e come "prevenzione della diffusione del virus Covid 19". Per questo le udienze verranno scaglionate per fasce orarie. 

Per quanto riguarda il giudice di pace è stato fissato un calmiere di non più di 60 giudizi trattabili per ogni udienza, con le "cause in esubero di più recente iscrizione a ruolo" che verranno rinviate. I procedimenti verranno suddivisi in 3 fasce orarie differenti. 

Stressa decisione al tribunale civile con i processi a scaglioni. Per la sezione lavoro le fasce stabilite sono: 9,30-10,30; 10,30-11,30; 11,30-12; dalle 12 in poi. Per la terza sezione civile sono confermati gli orari ed i calendari attuali. Per la seconda sezione civile le udienze saranno articolate su tre fasce orarie: 9,30-10,45 (comparizioni, sfratti e udienze di precisazioni delle conclusioni); 10,45-11,30 (conferimento incarichi Ctu, esame consulenze tecniche e provvedimenti di ammissione dei mezzi istruttori); 11,30-13 (raccoglimento dei mezzi istruttori e all'interno di ciascuna fascia le cause verranno comunque trattate secondo l'ordine di ruolo). Per la prima sezione civile sono in programma le stesse fasce orarie).

Per il settore penale, infine, le udienze dibattimentali sia monocratiche che collegiali saranno organizzate su quattro fasce orarie: 9,30-10,30 (per la chiamata dei processi di prima udienza e per quelli immediatamente rinviabili); 10,30-12 (per la trattazione dei processi con istruttoria); 12-14 (per la trattazione dei processi con istruttoria); 14-16 (per la trattazione di eventuali prosiegui istruttori e per le discussioni). Le udienze preliminari si svolgeranno secondo due fasce orarie: 9,30-11 (per i processi immediatamente definibili), dalle 11 in poi per i restanti processi. Il protocollo sarà attivo dal 9 marzo.

Intanto domani a Santa Maria Capua Vetere è in programma una riunione del Consiglio dell'Ordine durante la quale verrà trattata anche l'emergenza Coronavirus e le azioni da adottare. Stando ai primi rumors una soluzione praticabile potrebbe essere quella adottata dai colleghi di Napoli Nord. Al momento l'ipotesi di un'astensione, come quella proclamata dall'Ordine degli Avvocati di Napoli, non sembra essere nemmeno ipotizzata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, al tribunale di Napoli Nord processi a scaglioni

CasertaNews è in caricamento