Il messaggio del sindaco ai giovani: "Rispettare regole significa non far ammalare gli altri"

Marino prova ad aprire un dialogo generazionale: "Non possiamo far finta che emergenza sia finita"

Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Aprire un dialogo generazionale con i giovani per tutelare il diritto alla salute nell'era del Covid. E' questo il pensiero del sindaco di Caserta, Carlo Marino che è intervenuto sulla gestione dell'emergenza sanitaria con particolare riferimento alle spiagge ed alla movida. 

"E’ sempre complicato parlare ai giovani. Ho sempre pensato che debbano fare da soli le proprie scelte e i loro errori possano diventare per loro esperienza per non sbagliare in futuro . Ma sul diritto alla vita e alla salute di tutti e anche di loro giovani, dobbiamo provare ad aprire un dialogo generazionale - ha dichiarato Marino - Comprendo la movida, il mare, il sole, il ballare ma dobbiamo ricordarci che siamo nell’era Covid, che questo esiste ed è in mezzo a noi. Le istituzioni hanno adottato ogni misura di sicurezza, hanno gestito al meglio la crisi pandemica e non possiamo far finta che tutto sia finito e quindi abbassare la guardia. Cari ragazzi e ragazze non siete immuni e se resisterete alla positività al Covid, non dimenticate che tornanando a casa, facilmente lo trasmetterete ai vostri genitori o ai vostri nonni, che potrebbero non avere le vostre stesse energie e non farcela e come abbiamo visto circa 35 mila sono stati i morti in Italia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco ha poi ricordato: "mascherina, distanziamento sociale, regole igienico-sanitarie, distanti ma uniti, questo è il minimo per essere rispettosi dei vostri diritti ma se queste regole non si rispettano, significa far ammalare gli altri. Il presente è vostro, il futuro è ancora di più vostro ma se non lo tuteliamo non ci sarà un futuro. O lo comprendiamo o non ce la faremo e quindi, proviamo a riprenderci la vita e il futuro ma rispettosi delle regole anti Covid", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Nuovo boom di contagi nel casertano, ma crescono anche i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento