rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Coronavirus, mancano mascherine e guanti. I sindacati: "Lavoro sicuro o ci si ferma"

Lettera al direttore generale dell'Asl ed al manager dell'ospedale di Aversa

“Ci rincresce evidenziare che sono trascorsi giorni dalla pandemia di Sars Cov-2, e ancora oggi il personale del comparto (in carenza cronica) e della dirigenza delle aree di Emergenza a contatto diretto con i possibili infetti, non riescono a reperire i DPI di protezione individuale come previsto dal DPCM Nazionale”. E’ quanto hanno messo nero su bianco i rappresentanti sindacali di Cgil, Uil, Fials e Nursing Up in una lettera inviata al direttore generale dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo, al direttore sanitario dell’ospedale di Aversa Arcangelo Correra ed al responsabile dell’unità di crisi Emergenza Covid-19.

“Riteniamo inaccettabile - continua la nota - che tutti gli operatori impegnati in aree ad altissima criticità, alcune delle quali legate alla presenza quotidiana di pazienti positivi, siano stati abbandonati in un limbo, nel timore di poter contrarre ed a loro volta diffondere, un agente patogeno altamente infettivo e potenzialmente letale, soprattutto nei confronti della comunità e nelle loro famiglie , con i quali vengono a contatto quotidianamente. L'immobilismo e la superficialità di chi dovrebbe garantire la sicurezza della collettività, non è più tollerabile. Pertanto, anche alla luce del recente protocollo "Sicurezza e Prevenzione", siglato il 25 marzo in concerto con il Ministro della Salute e le parti sociali, in cui si stabiliscono percorsi prioritari legati alla sorveglianza del personale esposto e tamponi per gli operatori nelle aree di emergenza, si chiede di provvedere con estrema urgenza ad attivare tutte le procedure necessarie per reperire il seguente materiale a tutto il personale cha ad oggi ha ricevuto poco o nulla. Visto il carattere di urgenza conseguente allo stato attuale di emergenza sanitaria Nazionale, trascorse ulteriori 24 ore dal ricevimento della presente senza alcun seguito, si provvederà ad informare le autorità competenti e ad intraprendere tutte le azioni necessarie a garantire la piena tutela delle lavoratrici e dei lavoratori. O si lavora sicuri, o ci si ferma”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, mancano mascherine e guanti. I sindacati: "Lavoro sicuro o ci si ferma"

CasertaNews è in caricamento