Ospedale, Zinzi a De Luca: "Attivare un laboratorio per processare i tamponi"

Il consigliere regionale della Lega interroga il governatore della Campania: "Che fine ha fatto il Dea di I livello?"

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi

Il consigliere regionale della Lega, Gianpiero Zinzi, ha presentato un’interrogazione indirizzata al presidente Vincenzo De Luca sulla mancata attivazione di un servizio di analisi dei tamponi molecolari presso l’ospedale di Piedimonte Matese. Attualmente i tamponi eseguiti in loco vengono inviati altrove per essere processati, nonostante presso il presidio ospedaliero sia presente un laboratorio di analisi che potrebbe essere utilizzato per lo scopo. Il rischio in questi casi è legato sia ai lunghi tempi di attesa che all’attendibilità della risposta a causa del trasporto del materiale organico.

“Quanto sta accadendo all’ospedale di Piedimonte Matese - ha spiegato Zinzi - rappresenta la sintesi perfetta di come De Luca sta gestendo questa emergenza: male! Si preferisce ingolfare un sistema già in difficoltà piuttosto che sfruttare o potenziare le strutture esistenti. Il tutto ad appena due mesi dal ‘falso’ annuncio dell’ex assessore regionale Sonia Palmeri sull’avvenuta trasformazione dell’ospedale ‘Ave Gratia Plena’ nel Dea di I livello. Che fine ha fatto quel progetto e con quale coraggio De Luca continua a vantare la sua Sanità da primato?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

Torna su
CasertaNews è in caricamento