menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coprifuoco, cambia nella notte il Dpcm di Conte: eliminata la responsabilità dei sindaci

Il testo modificato dopo la protesta delle fasce tricolori: "Scaricano su di noi le responsabilità"

La possibilità del coprifuoco resta, ma non in capo ai sindaci. Nella notte, dopo la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte, il decreto è stato modificato nella parte in cui c'era un esplicito riferimento alla facoltà dei sindaci di chiudere vie e piazze dopo le 21 in presenza di assembramenti. Nel testo definitivo, come riporta Today , è scomparso il riferimento ai sindaci.

dpcm testo ante

"I sindaci potranno disporre la chiusura al pubblico dopo le 21 di vie e piazze dove si creano assembramenti, consentendo l'accesso solo a chi deve raggiungere esercizi commerciali o abitazioni private'', aveva affermato il premier a palazzo Chigi durante la conferenza stampa di domenica sera, ma la misura ha fatto andare su tutte le furie i primi cittadini che si sono scaricati addosso tutte le responsabilità.

Per questo motivo, nel Dpcm, è scomparso il riferimento sindaci e nella nuova versione si legge: "Delle strade o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento - si legge nel testo approvato - può essere disposta la chiusura al pubblico, dopo le ore 21,00, fatta salva la possibilità di accesso, e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private''.

dpcm conte testo post sindaci

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento