menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele D'errico, cuoco della cooperativa sociale Aperion

Daniele D'errico, cuoco della cooperativa sociale Aperion

Ventilatore polmonare e pasti gratis, si muove la macchina della solidarietà

Dal bene confiscato gestito dalla cooperativa 'Aperion' cibo per le famiglie in difficoltà. Op Domitia Felix dona un macchinario sanitario al reparto di Rianimazione dell'ospedale 'San Rocco' di Sessa Aurunca

Continua la gara nobile della solidarietà innescata da associazioni, imprenditori, commercianti, tifosi, cooperative, cittadini in tutta la provincia di Caserta. La cooperativa sociale Aperion, che gestisce un bene confiscato alla camorra sito a Pignataro Maggiore, donerà 16 pasti al giorno alle persone in difficoltà fino alla fine dell'emergenza coronavirus.

"L’amministrazione comunale ci aveva chiesto di partecipare al progetto 'Pignataro Solidale' e noi visto che abbiamo proprio su questo territorio le sedi confiscate alla camorra, ci sentiamo parte della comunità e non abbiamo fatto altro che accettare e sostenere le famiglie indigenti - ha diciarato Daniele D'Errico, un dipendente della cooperativa - Lavoreremo fianco a fianco con la Protezione civile. Spero che tutti insieme ce la faremo”.

Sempre nell'ambito dell'emergenza coronavirus, anche l'OP Domitia Felix, cooperativa agricola di Mondragone, ha acquistato un ventilatore polmonare che sarà donato al reparto di Rianimazione dell'ospedale civile 'San Rocco' di Sessa Aurunca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento