rotate-mobile
Attualità

Coronavirus, al Comune si lavora senza mascherine ed igienizzanti

La denuncia dei sindacati che chiedono una convocazione urgente al sindaco Marino

Al Comune di Caserta si lavora senza mascherine ed igienizzanti. A lanciare l'allarme sono la Cisl, la Uil e l'Usb che hanno inviato un documento al sindaco Carlo Marino. "Dopo l’incontro tenutosi con il dirigente Giovanni Natale circa le soluzioni adottate per l’emergenza coronavirus come da decreto del premier Conte, ribadiamo che l’ingresso degli utenti presso gli uffici comunali della sede centrale e quella della Caserma Sacchi avvenga con la presenza del custode e di 2 unità lavorative appartenenti al corpo di polizia municipale agli orari come indicato dall’ordinanza sindacale numero 23 del 6 marzo - sottolineano i sindacati nel documento -Naturalmente tutti i dipendenti avente contatti con il pubbico dovranno essere muniti di dispositivi di protezione individuale che al momento sono totalmente mancanti. Chiediamo infine di attivare ad horas così come prescritto dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri le procedure per lo smart working anche a tutela dei dipendenti con patologia immuno depressoria".

Tutti gli aggiornamenti sul coronavirus in provincia di Caserta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, al Comune si lavora senza mascherine ed igienizzanti

CasertaNews è in caricamento