Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Scuola, De Luca: "Ritorno in presenza se 80% studenti si vaccina"

In Campania ci sono 226 nuovi positivi: "E' un dato preoccupante. Con questo trend dovremo fare nuove chiusure già a fine agosto"

"Decideremo l'apertura dell'anno scolastico sulla base del livello di vaccinazione degli studenti". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della consueta diretta del venerdì nella quale ha fatto il punto sulla situazione Covid e lancia la campagna vaccinale per gli studenti: tra l'ultima settimana di agosto e le prime due di settembre.

Personale docente: "Siamo la prima regione in Italia"

"La Campania è la prima regione d'Italia per il livello di vaccinazione del personale scolastico. E' un risultato straordinario", ha detto De Luca. Secondo i dati forniti dal governatore "ha aderito alla campagna di vaccinazione il 93% del personale scolastico. Fra quelli che hanno aderito il 95% ha ricevuto la prima dose e abbiamo sforato il 90% ha ricevuto la seconda dose. Aver immunizzato tutto il personale scolastico è il presupposto indispensabile per aprire le scuole a settembre. Stiamo lavorando per evitare la Dad e riaprire in sicurezza".

Riapertura scuole quando alunni saranno vaccinati 

Manca però la vaccinazione degli alunni. "Stiamo continuando a vaccinare ragazze e ragazzi sotto i 18 anni. E' chiaro che dobbiamo completare anche la vaccinazione degli under 18 - prosegue De Luca - ma è evidente che se volgiamo aprire le scuole in presenza dobbiamo completare, perlomeno per l'80% ,la vaccinazione degli alunni anche sotto i 18 anni. Decideremo l'apertura dell'anno scolastico in relazione al livello di vaccinazione raggiunto per gli studenti. Faccio appello ai ragazzi ed alle ragazze a vaccinarsi. Ci stiamo preparando ad utilizzare a pieno regime l'ultima settimana di agosto ed i primi 15 giorni di settembre per fare la vaccinazione a tutta la popolazione studentesca. Questa è l'unica possibilità che abbiamo per riaprire le scuole in sicurezza". 

I dati

De Luca poi snocciola i dati di oggi. "Abbiamo 226 positivi su 7600 tamponi. E' un dato preoccupante. Abbiamo 26 sintomatici lievi e 126 asintomatici: è un dato tranquillizzante ma vuol dire che sono positivi e quindi contagiano. Abbiamo molti più casi rispetto all'anno scorso: corriamo un enorme pericolo. Abbiamo un 15% sopra i 60 anni che non ha voluto vaccinaarsi e ci sono le varianti, in particolare quella Delta".

"Con questo trend chiusure ad agosto"

"Se continua questo trend dei positivi noi non arriviamo neanche a ottobre, dovremo fare nuove chiusure già a fine agosto". Ha dichiarato De Luca. "Lo comunico - ha aggiunto - perché tutti siano consapevoli della situazione. Meglio dire la verità e raccontare i fatti che dire le cose più comode e più semplici. Un padre di famiglia, quando deve proteggere i suoi figli, non dice le cose più comode, dice le cose più giuste per tutelarli. E' quello che credo sia mio dovere fare nei confronti dei cittadini campani".

I vaccini

Sui vaccini in Campania "abbiamo fatto 5,5 milioni di vaccini, con 3,5 milioni di prime dosi e 2 milioni che hanno fatto la seconda dose e quindi sono immunizzati. Dovremmo completare i richiamo entro settembre e avere 5,5 - 6 milioni di cittadini immunizzati. Intanto, a dicembre gennaio dovremo fare la terza dose per il personale sanitario. Abbiamo davanti un lavoro ancora enorme da fare". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, De Luca: "Ritorno in presenza se 80% studenti si vaccina"

CasertaNews è in caricamento