menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

Altri 68 casi in Campania. De Luca: "Chiederemo chiusura frontiere tra regioni"

Il presidente ufficializza altri positivi nel casertano rientrati da Spagna e Sardegna

Salgono ancora i casi in Campania: 68 nelle ultime 24 ore. Un dato che allarma il governatore Vincenzo De Luca, anche alla luce dell'abbassamento dell'età media, appena 30 anni, con il governatore che chiede maggiori controlli delle ordinanze e si dice pronto a chiedere uno stop della mobilità fra regioni qualora la situazione dovesse rimanere tale anche la prossima settimana.  

Scelta di rigore: controllare chiunque torni dall'estero

"Con l'ordinanza del 12 agosto abbiamo anticipato le scelte del governo anche stavolta - dice De Luca - Ho assistito con sconcerto al fatto che alcune regioni del nord non abbiano fatto controlli. Noi abbiamo fatto una scelta di rigore: potevamo far finta di non vedere. Abbiamo scelto di affrontare e contrastare il problema sapendo che questo avrebbe fatto aumentare il numero dei contagiati. Abbiamo deciso di fare i controlli a chiunque venga dall'estero e da qualsiasi paese. Da ieri abbiamo iniziato a fare i controlli a Capodichino al di là dei 4 paesi indicati dal governo". 

Contagi in crescita. Pronti a chiedere lo stop agli spostamenti fra Regioni

"Oggi abbiamo 68 contagi. Per quanto riguarda Caserta abbiamo registrato contagi di persone provenienti dalla Spagna e dalla Sardegna. Questo lavoro proseguirà in maniera intensa fino alla fine di agosto. Poi valuteremo se chiedere al governo di limitare nuovamente la mobilità fra Regioni. Ci regoleremo sull'andamento dei contagi anche nelle altre regioni".

I focolai

"Ci sono focolai che siamo riusciti a spegnere. Non solo Mondragone ma anche a Sant'Antonio Abate. E' evidente che senza la collaborazione dei nostri concittadini diventa pericoloso. Dobbiamo bloccare i viaggi all'estero. Ci vuole senso di responsabilità. Ci vuole un ritorno di prudenza e comportamenti responsabili". 

Pronti ad accogliere pazienti sintomatici

"Dobbiamo prepararci ad accogliere pazienti sintomatici. Da lunedì si riapre il Covid Center di Napoli Centro e Loreto Mare, non possiamo farci trovare impreparati".  

Ci vogliono i controlli

I"l governo nazionale ha preso una decisione che mi pare francamente incredibile come l'obbligo di mascherina dopo le 18. L'elemento critico che io rilevo è l'assoluta scomparsa delle forze dell'ordine nelle attività di controllo rispetto alle ordinanze emesse dal governo. Altrimenti è inutile fare le ordinanze. Meglio non fare l'ordinanza e controllare nei locali dove non si rispettano le regole. Così si ridicolizza lo Stato Italiano.  Se la situazione si aggrava è inimmaginabile che le forze dell'ordine siano assenti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento