rotate-mobile
Attualità Aversa

"Tamponi a tutti gli operatori dell'ospedale, il Moscati rischia di diventare una polveriera"

Sei consiglieri comunali di opposizione lanciano l'allarme e scrivono al sindaco Golia

"L'ospedale Moscati di Aversa potrebbe diventare una polveriera se le autorità sanitarie non si attivano". Questo l'allarme lanciato dai consiglieri di opposizione di Aversa Luigi Dello Vicario, Francesco Di Palma, Gianluca Golia, Alfonso Oliva, Roberto Romano e Francesco Sagliocco.

"In questo momento così delicato il nostro pensiero è rivolto a tutti gli operatori ospedalieri del nosocomio cittadino (medici, infermieri e operatori socio sanitari) che, quotidianamente combattono una guerra contro un nemico che, purtroppo, fa ancora tante vittime, anche nella loro categoria - sottolineano i 6 consiglieri comunali - Il lavoro di queste persone, espone gli stessi a rischi enormi e, ad oggi, non capiamo perché non siano stati effettuati ancora i tamponi e perché i dispositivi di protezione individuale siano ancora esigui".

"Considerato il gran numero di persone che un ospedaliero vede in ambito lavorativo, li rende vulnerabili ma soprattutto potenziali vettori del virus - aggiungono - Per questo motivo, chiediamo un maggiore sforzo da parte degli uffici preposti e al sindaco Alfonso Golia affinché faccia da tramite con le massime autorità politiche regionali affinché vengano istituiti programmi di controllo a cui sottoporre queste persone al fine di preservare la loro incolumità ed al contempo, contenere la curva di contagio. Programmi da attuare ora e no quando sarà troppo tardi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tamponi a tutti gli operatori dell'ospedale, il Moscati rischia di diventare una polveriera"

CasertaNews è in caricamento