Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Mingione: "Il sindaco deve chiudere anche altre 3 piazze"

La consigliera comunale di opposizione interviene dopo l'ultima ordinanza contro gli 'stazionamenti' nelle piazze e nelle ville comunali

La consigliera comunale Pina Mingione

Il sindaco di Casagiove, Giuseppe Vozza, ha firmato una nuova ordinanza ad integrazione e rimodulazione di quella firmata lo scorso 26 ottobre, con la quale ha disposto il divieto di stazionamento in alcune piazze e villette della cittadina. Nel provvedimento è stato cambiato l’orario di divieto che prevedeva il blocco per tutta la giornata, disponendo il divieto di stazionamento per i pedoni, tutti i giorni dalle ore 18 alle ore 23 nelle seguenti piazze e villette comunali: piazza degli Eroi, piazzale Fratelli De Rege (area fiera), piazzale adiacente l’ufficio postale, piazzetta Crocco, villetta via Tescione, villetta via De Angelis.

Sulla decisione dell’amministrazione interviene il consigliere comunale di opposizione Pina Mingione: “Bene ha fatto il sindaco ad adottare un provvedimento di chiusura delle piazze visto l’aumento vertiginoso di casi di Covid sul territorio – dichiara l’esponente di 'Casagiove nel cuore' – ma vorremmo capire come mai in questa nuova ordinanza non compaiono piazza San Michele, piazza Silvagni e piazza Vanvitelli che erano state incluse nel precedente provvedimento. Si tratta di tre piazze molto frequentate, dove ogni giorno si ritrovano tantissimi giovani e anziani e ci sembra assurdo che nella scelta di tutelare la salute dei cittadini non vengano tenute in considerazione tutti i luoghi a rischio. Pertanto – conclude la Mingione - chiediamo al sindaco di spiegarci le motivazioni di questa decisione e, soprattutto, di provvedere immediatamente a correggere l’ordinanza per evitare assembramenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mingione: "Il sindaco deve chiudere anche altre 3 piazze"

CasertaNews è in caricamento