Il sindaco chiude cimitero, biblioteca e ville comunali: "Ci sono troppi contagi"

La nuova ordinanza firmata da De Filippo per contenere la diffusione del coronavirus

Il sindaco Andrea De Filippo

Non si arresta l'ondata di coronavirus in provincia di Caserta e i sindaci corrono ai ripari adottando misure sempre più stringenti. Questa volta è toccato al sindaco di Maddaloni, Andrea De Filippo, firmare una nuova ordinanza per evitare l'esplosione di nuovi focolai di contagio. Il primo cittadino, alla luce dei dati sulla diffusione del Covid-19 nel suo comune (secondo l'ultimo bollettino dell'Asl di Caserta ci sono ben 637 contagiati attuali a Maddaloni) ha deciso di chiudere la biblioteca comunale e tutte le ville comunali. Disposta altresì la chiusura del cimitero nei giorni di sabato, domenica e festivi; mentre in occasione dei funerali l'accesso sarà consentito solo agli stretti familiari del defunto per un massimo di 10 persone. Il provvedimento è attivo da lunedì 16 novembre e resterà in vigore fino a nuove disposizioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento