"Carta d'identità per andare al ristorante", l'ultima idea di De Luca contro gli "imbecilli"

Il presidente annuncia una possibile nuova ordinanza: "Abbiamo verificato che ci sono degli imbecilli e irresponsabili che danno generalità false"

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Per andare al ristorante, nei prossimi giorni, potrebbe servire la carta d’identità. E’ un’idea su cui sta lavorando la Task Force della Regione Campania e confermata dallo stesso presidente Vincenzo De Luca per cercare di “tenere sotto controllo” il possibile aumento di contagi da Covid-19.  "Stiamo valutando quotidianamente la situazione, che non è drammatica, ma serve senso di responsabilità di tutti i cittadini - ha affermato parlando da Salerno - C'è stato un rilassamento preoccupante e grave in queste settimane e rischiamo di non arrivare nemmeno al mese di settembre. Noi stiamo valutando nuove misure da prendere e ordinanze da fare. La prima riguarda gli arrivi in Campania dei pullman provenienti dall'Est Europa. Continuano ad arrivare pullman senza nessun controllo dall'Ucraina, la Romania, la Bulgaria. Abbiamo rilevato che la maggior parte dei focolai sono di importazione e vengono dai paesi esteri, quindi dobbiamo trovare forme di controllo preventivo. Stiamo valutando con la Protezione civile il tipo di ordinanza, ma vogliamo fare in modo che nessuno scenda da un pullman che viene dall'estero, senza aver avuto un controllo preventivo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha poi aggiunto: “La seconda misura che vorremmo prendere - ha proseguito De Luca come riporta NapoliToday - è l'obbligo per chi va al ristorante di fornire la carta d'identità. Per ogni tavolo ci deve essere almeno una persona che fornisce la carta d'identità, perchè abbiamo verificato che ci sono degli imbecilli e irresponsabili che danno generalità false. E' capitato in un ristorante sulla costiera sorrentina che, avendo trovato un cliente positivo, abbiamo telefonato con le strutture sanitarie ai numeri che ci erano stati dati dagli altri clienti ed erano numeri falsi. Ma come si può essere così irresponsabili? Ma abbiamo capito che è in gioco la nostra vita e la vita dei nostri familiari? Allora stiamo valutando l'ordinanza per rendere obbligatoria almeno l'esibizione per ogni tavolo di una carta d'identità, che ci sia almeno una persona certificata a cui fare capo per individuare in caso di problemi chi c'era al tavolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento