Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Covid-19, il 'Moscati' attiva la camera di bio-contenimento per curare i pazienti

Gli affetti da coronavirus potranno così essere assistiti senza pericolo che medici e infermieri possano essere contagiati

Il Pronto soccorso dell'ospedale 'Moscati' di Aversa

Al Pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Aversa è attiva una camera di bio-contenimento allestita per la gestione di possibili casi di pazienti affetti da Covid-19. A renderlo noto è stato il sindaco Alfonso Golia che ha dichiarato: "Ci auguriamo naturalmente che non serva, ma sapere che la struttura sanitaria a cui facciamo riferimento sia dotata di strumenti all’avanguardia è rassicurante". 

"Attraverso questa camera, una persona che presenta sintomi da Covid-19 può essere assistita senza pericolo che medici e infermieri possano essere contaminati - ha spiegato il sindaco Golia - evitando così il diffondersi del contagio nella struttura e che si creino focolai da essa provenienti. In questa emergenza la sanità in Campania ha dato prova di essere a un livello molto elevato. Il sistema ha retto grazie all’organizzazione, agli strumenti e alle competenze che abbiamo. E all’ospedale Moscati ne abbiamo eccome".

"Un ringraziamento e un plauso al dottor Ferdinando Russo, direttore generale dell'Asl di Caserta; al dottor Arcangelo Correra direttore sanitario dell’ospedale Moscati di Aversa ai quali quasi ogni giorno chiedo di potenziare la struttura - ha concluso Alfonso Golia - E grazie alla dottoressa Rosa Raucci direttrice del Pronto soccorso del Moscati di Aversa e a tutti i medici, infermieri e operatori del Moscati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, il 'Moscati' attiva la camera di bio-contenimento per curare i pazienti

CasertaNews è in caricamento