Cambio al vertice della Protezione civile, il gruppo di Sagliocco contro il sindaco

Il commento dopo le dimissioni di Francesco D'Aponte: "Golia e la sua amministrazione hanno regalato una ennesima sconfitta alla città"

Il gruppo politico 'Noi Aversani'

"Un grande ringraziamento all’ex coordinatore della Protezione civile comunale di Aversa Francesco D’Aponte e a tutti i volontari da lui coordinati". Esordisce così il gruppo politico 'Noi Aversani' guidato da Luciano Sagliocco, in seguito alle dimissioni rassegnate da D'Aponte e l'ingresso di Ciro Nugnes al timone della Protezione civile comunale.

"Francesco fu scelto con coraggio nel 2014 dall’allora sindaco Giuseppe Sagliocco - spiega in una nota il gruppo politico 'Noi Aversani' - che decise di rinnovare e di cambiare radicalmente l’assetto del gruppo di Protezione civile sul territorio aversano, e poi riconfermato con forza dall’assessore alla Protezione civile e vice sindaco Federica Turco, che insieme a lui ha portato avanti tante battaglie, riuscendo ad ottenere fondi ormai persi dalla Regione per la redazione del piano di emergenza e ottenendo un automezzo importantissimo in dotazione alla Protezione civile, fondamentale per fronteggiare gli allagamenti e episodi di rischio idrogeologico".

"D’Aponte, insieme ad altri esperti volontari quali Antonio Esposito, Carmine De Luca, Vincenzo Iavazzo e tanti altri, hanno costruito un nucleo saldo e forte di Protezione civile pronto a fronteggiare qualsiasi emergenza, sul campo - continua il gruppo politico - Tutti li abbiamo visti sempre a fianco della cittadinanza, in prima linea, in piena notte e in pieno giorno, in tutte le innumerevoli situazioni emergenziali che hanno colpito la nostra città come allagamenti, neve, incendi estivi, vento e caduta di alberi, mancanza di acqua, e tantissimo altro ancora, che veniva svolto quotidianamente e silenziosamente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo gruppo, un fiore all’occhiello del nostro territorio, doveva essere tutelato con forza da chi annunciava, con tanto di striscioni e megafoni, il vero cambiamento, essendo D’Aponte espressione consolidata di un senso di rinnovamento, di purezza di ideali e di competenza organizzativa e gestionale, e invece il sindaco Alfonso Golia e la sua amministrazione hanno preferito un ritorno al passato e hanno regalato una ennesima sconfitta alla città, cambiando il vertice in piena emergenza - conclude il gruppo 'Noi Aversani' - Il nostro immenso ringraziamento e la nostra riconoscenza va a Francesco D’Aponte e a tutto il gruppo, che con spirito di abnegazione, di sacrificio, e con un grandissimo senso di responsabilità, rinunciando spesso a famiglia e affetti, hanno servito con amore e con lealtà tutta la cittadinanza aversana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento