menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campania, altri 170 contagi in 24 ore: “Lavoriamo per 12mila tamponi al giorno e 500 assunzioni”

De Luca fa il punto della situazione: “Dal 12 agosto fatti 100mila test e trovati 2300 positività. Finiti i rientri dalle vacanze, torneremo a monitorare il territorio”

Centomila tamponi fatti dal 12 agosto ad oggi con 2300 nuovi positivi individuati, di cui la metà grazie all’obbligo di isolamento per chi proveniva dall’estero o dalla Sardegna. Sono questi i numeri snocciolati dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso del suo appuntamento settimanale per far il punto sulla diffusione del Covid-19. “I contagiati di rientro dalle vacanze che abbiamo rintracciato - ha affermato - sono 1150, quasi tutti asintomatici. Oggi comincia a ridursi il contagio di chi rientra: nelle ultime 24 ore ci segnalano 170 positivi, il 40% proveniente da fuori regione. Ma comunque si inizia ad avere una riduzione, con una prevalenza di contagio territoriale che continuerà nei prossimi giorni. Il nostro prossimo obiettivo è di spostare progressivamente il personale nei territori e stiamo lavorando in queste ore per assumere altre 500 persone da impegnare per controllo e tamponi”.

Scuola, confermato il rinvio: "Non ci sono le condizioni per partire il 14"

Il governatore uscente ha spiegato che, a stretto giro, “si torneranno a fare i tamponi anche sui degenti delle Rsa, sul personale sanitario, sulle forze dell’ordine, vigili del fuoco. Questo è il piano che avevamo già predisposto e che porteremo avanti, riuscendo ad arrivare a 12mila tamponi al giorno grazie al bando che sarà pubblicato la prossima settimana per l’acquisizione di strumentazione e reagenti per il quale siano stati autorizzati dalla struttura commissariale. Questo piano ci permetterà di convivere altri 10 mesi in attesa del vaccino anti Covid”.

La Regione, inoltre, ha autorizzato i centri sanitari privati ad effettuare test e tamponi “sul personale ed i degenti” oltre che a lavorare coi privati, coi soldi che saranno rimborsati dal sistema sanitario nazionale. Il prezzo stabilito per il tampone è di 62,80 euro. “Abbiamo preso quello della Lombardia come riferimento” ha sottolineato De Luca quasi a voler anticipare le polemiche che si apriranno per questa scelta di permettere ai privati di effettuare i tamponi.

Poi guardando al futuro prossimo, De Luca ha sottolineato l’importanza del vaccino anti influenzale: “Dovremo moltiplicare per due i tamponi perché quando arriva l’influenza dobbiamo essere pronti a distinguere nel giro di poche ore quale virus ha contratto il paziente visto che i sintomi sono molto simili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio Laiso, la svolta dopo 11 anni: arrestati i killer

  • Cronaca

    Il cardinale Sepe ricoverato all'ospedale Cotugno

  • Cronaca

    Raffica di furti nella notte, rubate auto e pneumatici

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento