rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità San Felice a Cancello

"Consiglio convocato prima della conferenza dei capigruppo"

A segnalare la questione la consigliera di opposizione Eugenia Carfora

“A seguito della riunione dei Capigruppo in vista del prossimo Consiglio Comunale, continuiamo a registrare impedimento rispetto all’esercizio delle nostre funzioni”. A dichiararlo è Eugenia Carfora, capogruppo della Lista Speranza, a margine nell’incontro previsto per le 12 di ieri 26 luglio. “Questi i fatti – continua -. La sera di martedì 25 luglio alle 18:36 viene convocata, dal Presidente del Consiglio, la Conferenza dei capigruppo per mercoledì 26 luglio alle 12. Nella stessa mattinata di mercoledì alle 9:25 (ben prima della conferenza dei capigruppo) viene convocato il Consiglio Comunale (in prima convocazione alle 8:30 di domenica e in seconda convocazione alle 11 del giorno 31 luglio p.v.). Perseverare, probabilmente, non è umano; ma sicuramente è poco politico”.

Il riferimento è a quanto accaduto lo scorso 14 luglio per i lavori preparatori del consiglio comunale tenutosi il successivo 17 luglio. “Questi, invece, i dati oggettivi – riprende la Carfora -: i capigruppo sono impediti a poter proporre, integrare e concertare i punti all’ordine del giorno; a poter acquisire documentazione nei tempi e nei modi previsti; non mancano né sono mancati gli atteggiamenti provocatori e di arroganza politica da parte degli assessori presenti alla conferenza dei capigruppo, seppur non facenti parte di essa. Le regole continuano ed essere calpestate. Manca ancora il processo del verbale del consiglio del 15 giugno 2023, con particolare riferimento all’esplicita richiesta di verifica delle situazioni di incompatibilità e ineleggibilità, ma soprattutto alle dichiarazioni del funzionario responsabile circa la mancata dell’istruttoria di tali verifiche. Perdura il mancato rispetto dello Statuto Comunale, in particolare degli articoli 13,14 e 25 (sulla conferenza dei capigruppo, sul funzionamento dei gruppi consiliari e sui termini e tempi di convocazione del consiglio comunale), ma anche del Regolamento comunale per il funzionamento del consiglio, che agli articoli 10 e 12 disciplina il funzionamento della Capigruppo e la messa a disposizione ai consiglieri della documentazione e delle informazioni per l’esercizio del mandato. Gli atti, infatti, o i presunti tali venivano esibiti ai capigruppo senza possibilità di acquisirli, con l’impegno di trasmetterli successivamente. Parliamo di atti, come quelli relativi alla salvaguardia degli equilibri di bilancio e l’assestamento che vanno ponderati bene e non possono essere consultati superficialmente in sede di conferenza di capigruppo”.

“Manca, a nostro avviso, anche un altro punto importante, in ottica di trasparenza e partecipazione, già sollevato alla precedente Capigruppo e sotto forma di osservazioni nell’ultimo consiglio: il regolamento per lo streaming delle sedute consiliari. Nulla di rivoluzionario o antidemocratico; nulla di polemico o critico fine a sé stesso. Il tutto, teso solo al ripristino delle più elementari forme democratiche di partecipazione attiva alla vita politica dalla nostra San Felice a Cancello”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Consiglio convocato prima della conferenza dei capigruppo"

CasertaNews è in caricamento