Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

Anagrafe al collasso, certificati del Comune anche nelle edicole

L'Ente di piazza Vanvitelli procede alla stipula di una convenzione con i sindacati rappresentativi degli edicolanti per l'abilitazione al rilascio di certificazioni anagrafiche ai cittadini

Ufficio Anagrafe al collasso, il Comune corre ai ripari per alleggerire i carichi di lavoro e si affida alle edicole. La giunta di Caserta, su proposta dell'assessore ai Servizi Demografici Dora Esposito, ha dato mandato al dirigente comunale Salvatore Massi di procedere alla sottoscrizione di una convenzione con i sindacati rappresentativi degli edicolanti casertani per l'abilitazione al rilascio di certificazioni anagrafiche ai cittadini.

Una scelta, questa di affidarsi alle edicole, con la duplice finalità di "costituire una rete capillare di punti autorizzati dove il cittadino può svolgere velocemente alcune operazioni senza doversi recare di persona agli sportelli comunali e di incrementare la gamma di servizi offerti dagli edicolanti ai propri clienti", si legge nella delibera approvata dalla giunta del sindaco Carlo Marino.

Per lo svolgimento dell’attività prevista nella convenzione gli edicolanti potranno percepire un importo pari ad 1,50 euro per ogni certificato emesso, che verrà corrisposto dal cittadino richiedente. Mentre l'imposta di bollo, ove dovuta, sarà assolta direttamente dal cittadino richiedente, in modalità virtuale, presso l'edicola stessa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagrafe al collasso, certificati del Comune anche nelle edicole

CasertaNews è in caricamento