ELEZIONI Caso Movida, Golia: “Partire dal rispetto delle regole”

Il candidato sindaco del centrosinistra: “Ci sarà tolleranza zero”

Alfonso Golia

"Una movida che rispetta le regole è un vantaggio per tutti, residenti e attività commerciali". Cosi Alfonso Golia, candidato sindaco del centrosinistra ad Aversa, su uno dei temi più sentiti nella città normanna.

 “Innanzitutto - precisa Golia - non dobbiamo commettere l'errore di ridurre il tema al solo Seggio, perché la città è piena di punti di ritrovo per i giovani, dove bisogna intervenire per evitare che la situazione degeneri. Troppe volte si sono sentiti amministratori comunali affrontare il tema, purtroppo solo a parole, come se fosse limitato ad una sola strada".

"Bisogna partire dal rispetto delle regole - aggiunge Golia- saremo inflessibili con chi non lo fa. Penso agli orari di chiusura, ai limiti delle emissioni musicali, alla vendita di alcolici in vetro all'estero dei locali, il divieto di vendita ai minorenni, a quanti, magari dopo aver fatto abuso di alcoolici, disturbano la quiete pubblica senza alcun contegno infischiandosene del prossimo. Inoltre ci sarà tolleranza zero  nei confronti dei parcheggiatori abusivi contro i quali bisogna iniziare ad applicare il decreto Minniti. Non è possibile dover pagare un'estorsione per lasciare l'auto (magari anche in divieto di sosta).Ovviamente, ciò sarà possibile solo con il supporto delle forze dell'ordine con le quali intavoleremo subito un confronto per attivare una sinergia per il controllo della città nelle ore notturne".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento