rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Capua

Un 'contratto' per difendere il Volturno: via libera dal Consiglio

Approvata la delibera. L'assessore Affinito: "Coordineremo le azioni pubbliche e dei privati"

Il consiglio comunale di Capua ha approvato, questa mattina, la delibera che dà il via alle procedure per istituiere il “Contratto di Fiume”,a uno strumento di programmazione strategica, negoziata e partecipata, avente il fine di tutelare e gestire correttamente le risorse idriche, riqualificando i territori di un determinato bacino idrografico o parte di esso con interventi multi settoriali e con il coinvolgimento, su base volontaria, di tutti gli enti istituzionali ed i soggetti privati insistenti su un determinato bacino.

Il “Contratto di Fiume” è, quindi, la sottoscrizione di un accordo che permette di adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale, intervengono in modo prioritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione di un bacino fluviale.

Il processo che caratterizza i 'Contratti di Fiume' può essere attuato solo attraverso una collaborazione tra tutti i soggetti interessati, sia pubblici che privati. L’amministrazione comunale ha dunque ritenuto di dover procedere ad attivare in fasi successive e progressive, insieme alle amministrazioni interessate all’attraversamento del fiume Volturno. Il fine è quello di costruzione di un quadro conoscitivo sia delle criticità che dei valori ambientali, paesistici e territoriali, delle politiche, dei soggetti e dei progetti su cui fondare la strategia di intervento; la proposizione di un programma d’azione per la realizzazione dello scenario strategico e per perseguire in modo integrato gli obiettivi condivisi; l’elaborazione e realizzazione di un adeguato piano di comunicazione, formazione ed educazione; la costruzione di un gruppo di lavoro interdisciplinare per l’elaborazione del programma di azione.

“I sindaci dei Comuni interessati dal fiume Volturno – ha affermato l'assessore Loredana Affinito - nel corso di diversi incontri hanno dichiarato la propria disponibilità ad impegnarsi ad elaborare un primo programma di azione in cui verranno individuati i progetti già condivisi al fine di affrontare le emergenze più significative del bacino idrografico del Fiume Volturno e di approvare uno schema di Manifesto per la realizzazione del Contratto di Fiume Volturno. Il Consiglio Comunale ha dunque, nella seduta odierna, approvato la bozza di Manifesto con cui avviare le procedure per la costituzione del Contratto di Fiume Volturno, con il Comune di Capua soggetto promotore, che si impegna a coordinare il percorso verso il Contratto di Fiume del Volturno, favorendo il processo partecipativo ed avviando azioni condivise con i portatori di interessi pubblici e privati, territorialmente interessati ed avviare le procedure per istituire i CdF”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un 'contratto' per difendere il Volturno: via libera dal Consiglio

CasertaNews è in caricamento