Dpcm, i sindaci possono chiudere le piazze. Concessa una settimana alle palestre

Conte annuncia i provvedimenti contenuti nel nuovo decreto. Alle superiori si entra dalle 9, smart working per le pubbliche amministrazioni. Stop ai drink al banco dopo le 18

"Questo provvedimento dovrà consentirci di affrontare questa nuova ondata di contagi. Dobbiamo mettere in campo tutte le misure per scongiurare un lockdown generalizzato". Lo ha dichiarato il premier Giuseppe Conte nell'annunciare i provvedimenti previsti da un nuovo Dpcm per contrastare la diffusione del Covid.

Tra le nuove misure adottate dal Governo il fatto che i sindaci potranno disporre dalle 21 la chiusura di vie e piazze dove si creano assembramenti consentendo l'accesso solo a chi deve raggiungere esercizi commerciali o abitazioni private. Per tutte le attività di ristorazione compresi bar, gelaterie e pasticcerie è prevista la somministrazione fino a mezzanotte ai tavoli mentre lo stop per le consumazioni al banco è stato anticipato alle 18. L'asporto sarà consentito fino a mezzanotte mentre il delivery non avrà limiti di orari. Nei ristoranti sarà consentita la presenza di massimo 6 persone al tavolo. Nelle sale da gioco l'apertura sarà limitata fino alle ore 21.

"Le attività scolastiche continueranno in presenza. E' un asset fondamentale per il nostro paese" dichiara Conte. Per le scuole secondarie di secondo grado, però, verranno favorite modalità più flessibili con l'ingresso alle 9 e turni pomeridiani.

Resta vietato lo sport di contatto a livello amatoriale e non saranno consentite gare e competizioni per l'attività sportiva dilettantistica di base. Per quanto riguarda le palestre se ne discuterà la prossima settimana. "Abbiamo notizie varie e contrastanti", ha detto Conte. Molto spesso, ha fatto sapere il premier, sono garantite le misure di sicurezza in altri casi i protocolli non sono rispettati  in maniera adeguata. "Daremo una settimana per adeguare ai protocolli di sicurezza e verificarne il rispetto. Se questo avverrà non ci sarà ragione di chiudere le palestre altrimenti la settimana prossima saremo costretti a sospendere l'attività sportiva che si svolge al chiuso nelle palestre e nelle piscine", ha detto il premier.

Sono vietate sagre e fiere locali ad eccesione di quelle fiere a carattere nazionale. Sono sospesi i convegni se non in modalità da remoto. Nell'ambito delle pubbliche amministrazioni tutte le riunioni saranno a distanza salvo la sussistenza di motivate ragioni di interesse pubblico. "Implementeremo le modalità per lo smart working", ha detto ancora Conte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento