rotate-mobile
Attualità Caiazzo

Il Consiglio di Stato blocca il trasferimento della caserma dei carabinieri

Accolta la richiesta di sospensiva. Il Comune pronto a realizzarne una ‘ex novo’

La caserma dei carabinieri per ora resta a Caiazzo. Il Consiglio di Stato, con ordinanza del presidente della Quinta Sezione, ha accolto la richiesta di sospensiva del provvedimento di trasferimento a Ruviano che era stata avanzata dall’avvocato Pasquale Marotta per conto del Comune caiatino.

Il provvedimento di sospensione del trasferimento permetterà all’amministrazione comunale guidata da Stefano Giaquinto di accelerare l’iter per la realizzazione di una nuova struttura idonea per mantenere l’Arma sul territorio comunale ed evitare il trasferimento.

Il nodo era sorto dopo che l’attuale caserma era stata ritenuta non più idonea per ospitare la stazione dei carabinieri col vicino Comune di Ruviano che si era subito mosso mettendo a disposizione una nuova struttura che era stata realizzata quale scuola per poter riuscire a strappare la stazione dei carabinieri.

Da questo è nato un iter giudiziario che ha visto il Comune di Caiazzo sconfitto al Tar Campania, ma ‘rimesso in gioco’ dal Consiglio di Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio di Stato blocca il trasferimento della caserma dei carabinieri

CasertaNews è in caricamento