rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità Macerata Campania

Il Consiglio dice "no" alla deroga chiesta da parroco e comitato festa

In maggioranza il vicesindaco si astiene, in minoranza la consigliera Frailis vota come il gruppo del sindaco Cioffi

Il consiglio comunale di Macerata Campania respinge la richiesta di deroga al regolamento presentata dal parroco, don Rosario Ventriglia, della chiesa di San Martino Vescovo e del comitato per la Festa di Sant'Antuono, su richiesta dei capicarro che prenderanno parte alle sfilate per le strade cittadine in occasione dei festeggiamenti per Sant'Antonio Abate.

La richiesta consisteva nel concedere una lunghezza di 16 metri complessivi, rispetto ai 14 previsti dal regolamento, al fine di aumentare lo spazio sui Carri per i componenti delle Battuglie di Pastellessa che devono suonare falci, tini e botti. Una richiesta giunta al consiglio comunale in quanto le strade scelte per i percorsi non presentano quelle criticità in passato ravvisate in strade più strette e che sono state escluse dall'edizione 2023.

Una richiesta fatta propria dai consiglieri di minoranza che, infatti, hanno chiesto e ottenuto l'inserimento della proposta all'ordine del giorno del consigliere comunale di oggi, 28 dicembre. Un voto che ha provocato malumori interni alle varie forze del consiglio comunale e anche all'esterno. Nella minoranza la consigliera Ilaria Frailis ha votato "no" mentre il resto dell'opposizione si è dichiarato favorevole.

In maggioranza il sindaco Stefano Cioffi e gli altri consiglieri hanno votato "no" alla modifica del regolamento ad eccezione del vicesindaco Giovan Battista Di Matteo che ha preferito astenersi. La decisione del consiglio comunale ha provocato malumori anche tra tutti coloro che da mesi lavorano ai Carri per la festa di Sant'Antuono che speravano nella modifica. A questo punto si attendono ora controlli serrati al fine di far rispettare le misure previste dal regolamento comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio dice "no" alla deroga chiesta da parroco e comitato festa

CasertaNews è in caricamento