rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Attualità Marcianise

La maggioranza si è dissolta e va di nuovo sotto in Consiglio

Ritirata la delibera sulle tariffe della Tari. Velardi (assente in aula) sempre più sul filo

Sotto nei numeri per la seconda volta in meno di una settimana. Ed anche stasera la maggioranza di Marcianise guidata dal sindaco Antonello Velardi (assente in aula) è stata costretta a ritirare il piano finanziario per la Tari 2019 per evitare di vedersi bocciata la delibera in consiglio comunale.

Determinante, nuovamente, la posizione dei consiglieri comunali del Partito democratico a cui si è aggiunta anche Carmen Ventrone che hanno trovato non pochi problemi sul piano finanziario, chiedendo ed ottenendo il ritiro della delibera. Raffaele Guerriero (Pd) ha sottolineato come “il piano finanziario sia un copia e incolla di quello del 2018” sottolineando come “ci siano servizi che in realtà non vengono mai svolti” e non tralasciando di affrontare anche la delicata questione delle “assunzioni che sarebbero state effettuate negli ultimi mesi”.

Qualcosa che non va nel piano lo ha trovato anche la consigliera Carmen Ventrone: “Da un’analisi delle tabelle dei costi dei dipendenti resto scioccata. L’operaio di livello più basso ha un Cud superiore al mio. Partiamo da un Cud di 28991mila euro che arriva fino a 56mila euro l’anno”. “Non fanno lo spazzamento ma aumentano i costi per il servizio di 300mila euro” ha tuonato poi Pasquale Salzillo che ha chiesto il ritiro della delibera per un rinnovo dell’istruttoria in commissione. Gli ha fatto eco Dario Abbate: “Nel dicembre 2017 il consiglio comunale ha approvato la delibera sulle linee guida per la gestione dell’appalto rifiuti che va contro la delibera che ci chiedono di approvare stasera. A me sembrano il giorno e la notte”.

Alla fine di una discussione durata oltre 2 ore, è stato votato il ritiro della delibera con ben 15 voti a favore: con gli 8 consiglieri di opposizione, hanno votato anche i 4 del Pd, insieme alla Di Lernia, Galantuomo e Ventrone. Contestualmente è stata ritirata anche la delibera sulle tariffe della Tari. Ormai la maggioranza di Velardi sembra ormai essersi dissolta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maggioranza si è dissolta e va di nuovo sotto in Consiglio

CasertaNews è in caricamento