Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Il sindaco svela i problemi del Puc: "Previste 19 lottizzazioni. Questa cementificazione non l'approviamo"

Dopo anni di buio, Marino parla chiaramente del piano urbanistico

La discussione sulla mozione per la sospensione del piano Siad (presentata dal consigliere Roberto Desiderio), il progetto che permette le aperture delle nuove strutture commerciali a Caserta, ha spinto il sindaco Carlo Marino ad uscire allo scoperto sul Piano Urbanistico Comunale (Puc), chiarendo quello che è l’indirizzo dell’amministrazione comunale da lui guidata: “Questo Puc, così com’è fatto, non lo approveremo mai” ha spiegato il sindaco Marino, tirato in ballo dal consigliere comunale di Speranza Francesco Apperti che aveva sottolineato il ritardo nell’approvazione del documento urbanistico che aiuterebbe ad evitare il sorgere come funghi di tante strutture commerciali.

Marino, dunque, ha chiarito il problema del Puc: “Sono previste 19 lottizzazioni, troppi appartamenti per Caserta. Abbiamo dato mandato di rimodulare quel piano, perché così com’è non lo approveremo mai. E’ un Puc che prevede una cementificazione della città e mi preoccupa che il consigliere Apperti sia d’accordo col centrodestra”. Anche in questa seduta il gruppo di Italia Viva (tramite i consiglieri comunali Gianfausto Iarrobino e Roberto Peluso) non ha mancato di rimarcare la propria distanza dalla maggioranza e lo stesso Mario Russo ha sottolineato come “gli atti del Puc non siano mai stati messi a disposizione nonostante reiterate richieste”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il consigliere Apperti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco svela i problemi del Puc: "Previste 19 lottizzazioni. Questa cementificazione non l'approviamo"

CasertaNews è in caricamento