Secondo consiglio comunale in piena emergenza, l'opposizione va su tutte le furie

Assemblea convocata solo per approvare il regolamento di protezione civile, la minoranza sbotta e chiede l'intervento della prefettura

Il sindaco di Portico di Caserta, Giuseppe Oliviero

Un consiglio comunale monotematico convocato in piena emergenza coronavirus che fa mandato su tutte le furie i consiglieri comunali di opposizione. Oggi pomeriggio (2 aprile) alle 18 si terrà una riunione nella sala consiliare per approvare i verbali della seduta precedente e per dare l'ok definitivo al regolamento comunale di protezione civile ma i consiglieri comunali di minoranza non ci stanno e chiedono un nuovo intervento del prefetto. Gli esponenti dell'opposizione, Gerardo Massaro, Venere RussoCosimo Cristillo, Carlo Piccirillo e Giusy Merola protestano infatti contro la maggioranza guidata dal sindaco Giuseppe Oliviero e il presidente Luigi Piccirillo per la convocazione di un consiglio comunale in un momento storico delicatissimo, che impone a tutti (e quindi anche ai consiglieri) di restare a casa per evitare ulteriori possibili contagi. E basti pensare che l'amministrazione comunale Oliviero non è nuova a questo tipo di convocazione visto che è la seconda Assise (in pochi giorni) ad essere convocata durante l'emergenza. C'è in atto una richiesta da parte dei consiglieri di opposizione al prefetto di Caserta affinché si faccia chiarezza anche sulla stessa validità dell'assemblea. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento