rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Emergenza Covid a scuola, Aveta bacchetta il sindaco: "Subito test su alunni e docenti"

Il gruppo "Alleanza per la città - 5 Stelle - Verdi" presenta quattro mozioni e tre interrogazioni durante il consiglio comunale

In occasione della seduta del consiglio comunale di lunedì pomeriggio, l'opposizione capeggiata da Raffaele Aveta ha aperto il dibattitto su importanti questioni e problematiche che riguardano la comunità di Santa Maria Capua Vetere. Il gruppo "Alleanza per la città - 5 Stelle - Verdi" ha presentato infatti quattro mozioni relative alle seguenti tematiche: gestione dei rifiuti e lotta al fenomeno dei roghi tossici; potenziamento del pronto soccorso e dei reparti dell'ospedale Melorio; adesione al programma sperimentale 'Mangiaplastica' per ridurre la dispersione di plastica favorendone il riciclo; intitolazione di una strada cittadina all'artista sammaritano di fama nazionale, Andrea Sparaco, che ha rappresentato un punto di riferimento per intere generazioni di scultori e pittori.

"Su queste ultime due proposte - commenta Aveta - il consiglio comunale ha aderito all'unanimità: ciò significa che il rapporto di leale collaborazione tra opposizione e maggioranza può portare buoni frutti. Mentre per quanto concerne le altre due mozioni, si è ritenuto necessario il coinvolgimento delle commissioni consiliari competenti per approfondire le materie trattate. Ma ci torneremo nei prossimi consigli comunali".

Sono state, poi, presentate tre interrogazioni a risposta scritta: in primis è stata affrontata l'emergenza Covid-19 all'Istituto Principe di Piemonte. "Abbiamo chiesto al sindaco - continua il leader dell'opposizione - di spiegare i motivi della mancata esecuzione di test salivari sugli studenti ed oro/nasofaringei per i docenti data l'estensione del contagio nella scuola. L'utilizzo di questi test - sottolinea Aveta - dovrebbe essere la regola per impedire anche in futuro la chiusura totale degli istituti scolastici e la Dad per centinaia di studenti, con grave disagio per le famiglie".

L'attenzione del gruppo consiliare targato Aveta si è poi focalizzata sul tema dei disservizi connessi al ritiro di ingombranti a domicilio con inaccettabili tempi di attesa e sull'interruzione dei lavori relativi all'area dog in via Caduti di Nassiriya. "Le attività che stiamo portando avanti in consiglio comunale - conclude Aveta - sono la testimonianza concreta della nostra volontà di onorare al meglio il voto dei sammaritani ai quali chiediamo di segnalarci proposte, problematiche e disservizi. Saremo 'recordmen' di mozioni ed interrogazioni per promuovere il corretto agire amministrativo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Covid a scuola, Aveta bacchetta il sindaco: "Subito test su alunni e docenti"

CasertaNews è in caricamento