Attualità Piazza Vanvitelli

Prima il dissesto, poi il rimpasto: maggioranza alla ‘prova’ in Consiglio

Da valutare le posizioni di alcuni consiglieri comunali che potrebbero non votare

Prima il dissesto finanziario, poi il mini rimpasto in giunta. E’ il messaggio che il sindaco di Caserta Carlo Marino ha inviato ai suoi consiglieri comunali di maggioranza. Lunedì mattina è in programma il consiglio comunale sul dissesto finanziario ed il primo cittadino vuole capire se le posizioni sono “serrate”. C’è chi mormora, infatti, che alcuni consiglieri comunali potrebbero non votare in aula col resto dei colleghi.

Da martedì, dunque, si potrà ragionare sul rimpasto. C’è da riempire la casella lasciata libera dall’assessore Vincenzo Girfatti che sarà occupata da Campania Libera (il nome che circola è quello di Maria Giovanna Sparago) ma c’è da limare ancora qualcosa sulle deleghe (con la richiesta avanzata delle Politiche sociali e della carica di vice sindaco). Poi c’è la posizione di Democratici per Caserta, con l’assessore all’Urbanistica Stefania Caiazzo che potrebbe essere dimissionata dal suo gruppo per permettere l’ingresso di un consigliere tra Mimmo Maietta e Filippo Mazzarella. C’è poi da capire se questo sarà anche l’ultimo consiglio comunale per l’assessore alle Finanze Federico Pica, la cui gestione ha fatto storcere il naso a più di qualche consigliere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il dissesto, poi il rimpasto: maggioranza alla ‘prova’ in Consiglio

CasertaNews è in caricamento