Attualità Marcianise

Esposto al prefetto sulle ‘consigliere di Velardi’ con l’ombra della Corte dei Conti

Ruberto segnala che “si instaura un rapporto di lavoro subordinato” e che “non può essere a titolo gratuito”

Scoppia una nuova grana per il sindaco di Marcianise Antonello Velardi dopo l’incarico di “consigliere incaricato” firmato per Angela Elisa Micale e Carolina Sellitto.

I consiglieri di opposizione hanno infatti rivolto un esposto al prefetto di Caserta Raffaele Ruberto segnalando alcuni problemi relativamente al provvedimento adottato (ritenendoli illegittimi) ed effettivamente il massimo organo rappresentativo del governo in Terra di Lavoro ha confermato che qualche problema c’è.

Ruberto, nella risposta ai consiglieri, scrive infatti che “la disposizione ex articolo 90 del Tuel subordina la costituzione di uffici di supporto agli organi di direzione politica a determinate condizioni e presupposti”.

Ma il nodo maggiore riguarda la modalità dell’incarico. “La giurisprudenza contabile - scrive ancora il prefetto - ha osservato, in diverse occasioni, che, in forza dell’incarico ex articolo 90, si instaura un rapporto di lavoro subordinato (anche se a tempo determinato) e, pertanto, il relativo contratto non può essere a titolo gratuito” citando anche la sentenza della Corte dei Conti, sezione regionale della Lombardia, numero 292 del 2015 e quella più attuale della Basilicata (numero 38 del 2018).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposto al prefetto sulle ‘consigliere di Velardi’ con l’ombra della Corte dei Conti

CasertaNews è in caricamento