Attualità Santa Maria Capua Vetere

Elezioni al veleno, accuse di Aveta a Mirra sul mancato confronto

Santillo richiama gli avversari: "Parlino dei programmi. Non ho problemi a confrontarmi"

"Il sindaco Mirra ha rifiutato il confronto pubblico al quale lo avevo invitato". Lo afferma il candidato sindaco di Santa Maria Capua Vetere Raffaele Aveta nel replicare al 'rifiuto' del primo cittadino uscente di confrontarsi motivato dalle modalità verbali ritenute "aggressive" spesso utilizzate da Aveta.

Il j'accuse di Aveta

"Mirra - aggiunge Aveta - dice di rifiutare il confronto perché io sarei populista, arrogandosi il diritto di decidere lui se le nostre idee hanno dignità politica o meno, o di decidere anche chi può o non può essere suo avversario". E sul mancato invito all'altra candidata Gabriella Santillo, Aveta precisa: "Non ho escluso neanche lontanamente la Santillo dal confronto: ho detto con chiarezza “si confronti con i suoi avversari”. E chi altri erano i suoi avversari se non io e la Santillo? La sfida era diretta a lui, certo, perché è lui che deve spiegare con quale coraggio si ripresenta alle elezioni dopo aver devastato Santa Maria Capua Vetere: deve spiegarlo lui, non certo io o la Santillo".

Santillo: "Così i cittadini scappano"

Ma Gabriella Santillo non ha bisogno di difensori d'ufficio e richiama gli altri due competitors. "Cerchiamo di avvicinare i cittadini al voto e non di farli scappare con comportamenti che consegnano alla città un pessimo spettacolo della politica. Invito entrambi i colleghi candidati alla carica di sindaco a mettere sempre il bene della città prima di tutto e sfido io gli altri a dimostrare la stessa concretezza, la stessa determinazione, la stessa abnegazione e se mi consentite anche la stessa compostezza che ha dimostrato la sottoscritta", ha dichiarato in una nota. "Sono sempre disponibile al confronto e qualora dovesse essere organizzato un dibattito con gli altri candidati alla carica di sindaco di Santa Maria Capua Vetere non avrei problemi a partecipare – ha detto la consigliera provinciale di Fratelli d’Italia - Detto questo, non mi appassiona la polemica che si sta sviluppando in queste ore su questo argomento. È avvilente pensare di doversi confrontare da una parte con chi, come il sindaco uscente Mirra, non ha ancora messo mano ad un solo punto del programma elettorale del 2016, e dall'altra con una coalizione che spesso aimè pecca perché fa ancora opposizione sterile anziché parlare di programmi. La città adesso ha urgente bisogno di chi risolve i problemi non di chi li evidenzia. C'è bisogno di un percorso amministrativo prima di pensare di poter amministrare una città complessa come la nostra, il mio percorso come consigliere comunale è sotto gli occhi di tutti, così come sono tangibili i risultati portati alla città da consigliera provinciale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni al veleno, accuse di Aveta a Mirra sul mancato confronto

CasertaNews è in caricamento