Attualità

Presentata la nuova edizione del 'Bufala Village'

Venerdì si alza il sipario al polo fieristico 'A1 Expò'

Mancano poche ore all’attesissima manifestazione che celebra la bufala ed i prodotti che da essi derivano. Un evento che  si adatta a qualsiasi categoria che include l’aspetto aziendale, formativo, didattico e ludico-ricreativo.

Venerdì, alle ore 16, i cancelli del polo fieristico di A1Expò di viale delle Industrie 10, San Marco Evangelista – Caserta Sud, si apriranno per dar vita ad un’esperienza di grande portata culturale che avvicina il consumatore alla filiera bufalina entrando nelle dinamiche della preparazione, dell’allevamento e della passione che gli esperti del settore e gli addetti ai lavori, coltivano quotidianamente verso i prodotti bufalini e caseari.

Questa mattina si è svolta la conferenza stampa presso la sede del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana. A fare gli onori di casa è stato il Direttore del Consorzio, Pier Maria Saccani: “Dopo l’evento Cibus, - afferma Saccani - siamo pronti per affrontare quest’altra manifestazione che ci consente di mettere in vetrina il nostro prodotto che rappresenta la Campania nel mondo. Per tutelare e rafforzare il comparto – prosegue il Direttore – è necessario formare giovani affinché possano apprendere le tecniche di preparazione del prodotto. Noi ci siamo e a tal proposito abbiamo istituito dei corsi di formazione dalla durata di sei mesi. Con questa proposta formativa cerchiamo di dare linfa e innovazione andando a contrastare il problema delle carenze di figure professionali.”

A seguire ha preso la parola Manuel Lombardi, Presidente provinciale di Coldiretti che ribadisce l’importanza dell’intera filiera che rappresenta indiscutibilmente un orgoglio per Terra di Lavoro e la Regione Campania che, con fierezza, esprimono un prodotto ineguagliabile attraverso un concetto di identità e rappresentatività. “Grazie al Presidente di A1Expò, Antimo Caturano - conclude Lombardi – che ha pensato ad un evento per le famiglie e per i bimbi. Questo aspetto, credo sia fondamentale per lo sviluppo dell’indotto in un’ottica lungimirante e futuristica. Organizzare un evento del genere vuol dire avere coraggio. Il coraggio di un imprenditore che propone un’esperienza di grande valenza e che testimonia l’attaccamento alla propria terra.”

A chiudere la conferenza stampa, Antimo Caturano: “Ringrazio tutti per la partecipazione – esordisce il Presidente del Polo Fieristico – dalle Istituzioni che ci hanno manifestato la rispettiva vicinanza al Consorzio e Coldiretti. Con il Consorzio si dà seguito ad una collaborazione che è già risultata vincente nelle precedenti edizioni. Un binomio destinato a durare nel tempo. Coldiretti dimostra ogni giorno la potenza dell’intera Confederazione incidendo positivamente sull’intera filiera e l’indotto che ne deriva. Bufala Village sarà l’evento cucito addosso a tutti i visitatori, pensato per la necessità di chiunque verrà a trovarci. Una festa che rende edotto il consumatore ma che mette al centro i bimbi, le famiglie, l’imprenditoria ed il divertimento”.

Tra i presenti c'erano Giovanna Battipaglia del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali Biologiche e Farmaceutiche dell’Università Luigi Vanvitelli; Gianluca Neglia, professore di Zootecnica Speciale al Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’Università Federico II; Achille Guarino, Vicepresidente dell’Istituto Zooprofilattico; Gianluigi Zullo, delegato ANASB.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata la nuova edizione del 'Bufala Village'

CasertaNews è in caricamento