Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Il commissario liquida la società dopo la condanna inflitta dal Tar al Comune

Risolto il contenzioso iniziato 7 anni fa, l'Ente paga 47mila euro ad Axitea spa per il sistema di videosorveglianza e comunicazione multimediale

Il Comune di Mondragone

Il segretario generale del Comune di Mondragone, Antonia Elia, liquida 47mila euro alla società Axitea spa e mette la parola fine ad una vicenda iniziata 7 anni fa e che ha visto l'Ente, attualmente guidato dal sindaco Virgilio Pacifico, avere la peggio.

Il contenzioso ha inizio nel 2013 quando la Axitea spa, società addetta allo sviluppo di soluzioni integrate per la sicurezza di aziende, negozi e pubblica amministrazione con esigenze di protezione elevate, chiese, ricordiamo, al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (sezione staccata di Carinola), tramite ricorso per decreto ingiuntivo, di condannare il Comune di Mondragone (all'epoca guidato dal sindaco Giovanni Schiappa) al pagamento del corrispettivo per la realizzazione del sistema di videosorveglianza e comunicazione multimediale.

A distanza di 5 anni dal ricorso presentato dalla società, il Tribunale Amministrativo della Regione Campania (chiamato anch'esso dalla stessa società ad intervenire sulla vicenda) dichiarò, con sentenza del 2018, condannò il Comune obbligandolo a dare esecuzione al decreto ingiuntivo presentato appunto da Axitea spa e nominando al contempo quale commissario ad acta il prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto. Quest'ultimo ha però deciso, a novembre del 2019, di delegare il segretario generale del Comune di Mondragone, Antonia Elia, per l'esecuzione del decreto ingiuntivo e così finalmente si è risolta l'annosa vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il commissario liquida la società dopo la condanna inflitta dal Tar al Comune

CasertaNews è in caricamento