rotate-mobile
Attualità

Concorso in Regione, simulazione della prova sotto i porticati del Comune

L'iniziativa del Centro Sociale Ex Canapificio: "Serve una sede dove fare formazione ed allenarci"

Simulazione del concorso in Regione sotto i porticati del Comune di Caserta. Si è conclusa con una grande e attiva partecipazione la giornata di formazione promossa dal Centro Sociale Ex Canapificio di Caserta che sta preparando diversi giovani alla prova preselettiva.

La Regione ha decretato che saranno disponibili 2175 posti lavoro nella pubblica amministrazione, per questo motivo "abbiamo posto cruciale attenzione nell'esporre i cavilli del bando e nell'individuare strategie utili al superamento della prova stessa - fanno sapere dal Centro Sociale - Da settimane, presso il nostro sportello al reddito, offriamo assistenza gratuita nella compilazione delle iscrizioni al bando. Lo facciamo perché queste procedure sono spesso di difficile comprensione, e chi vi accede è molte volte in situazioni di grande necessità. Di fronte a bandi, concorsi e procedure simili, si può facilmente risultare preda sia di equivoci che di tentativi di lucro. Bisogna stare attenti e soprattutto essere consapevoli che la disinformazione gioca colpi bassi".

Alla giornata di formazione "hanno partecipato circa 200 persone, di ogni fascia d'età, per lo più di Caserta ma anche provenienti da altre città campane quali Roccamonfina, Baia e Latina, Avellino. È un dato indicativo, numero che sta a segnare di quante persone concorreranno a questo concorso, di quanti cercano una stabilità lavorativa perché, purtroppo, poche volte vengono indetti concorsi pubblici e c'è un'altissima disoccupazione".

E dopo la prova il Centro Sociale ribadisce la necessità di "uno spazio in cui poterci organizzare e allenarci anche in vista del concorso e per tutte le altre attività della nostra rete, oggi senza un tetto. L'affluenza di stamattina è un inequivocabile segno di una comunità attiva che necessita di uno spazio dignitoso e non della strada, non dei porticati del Comune di Caserta in cui si è svolta la giornata di formazione".

Quest’iniziativa è stata senz'altro un altro esempio della capacità del Centro Sociale Ex Canapificio di organizzare iniziative utili all’intera comunità, di coniugare la sana accoglienza del Progetto SPRAR col supporto alla popolazione italiana. Un vero peccato che tali iniziative non ricevano il minimo riconoscimento di poter disporre di una sede stabile, dopo il sequestro della struttura di viale Ellittico, nonostante non siano mancati proclami e promesse di impegno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso in Regione, simulazione della prova sotto i porticati del Comune

CasertaNews è in caricamento