Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Cancello ed Arnone

Cartelle esattoriali non autorizzate, il Comune chiede al Ministero la sospensione della Sogert

Pugno duro del dirigente dopo il caos degli accertamenti avviati dalla società

E’ guerra aperta tra il Comune di Cancello ed Arnone e la Sogert, la società che si occupa della riscossione dei tributi che era stata già diffidata dallo stesso Ente nei mesi passati. Adesso il clima si fa ancora più teso visto che il responsabile dell’Area Finanziaria dell’Ente Salvatore Sciaudone ha scritto direttamente al Ministero dell’Economia e Finanze per chiedere la sospensione della società dall’Albo dei soggetti abilitati ad effettuare attività di liquidazione ed accertamenti dei tributi oltre che della riscossione degli stessi.

Una presa di posizione molto netta, dettata da un’attività posta in essere dalla Sogert che ha mandato in tilt i residenti di Cancello ed Arnone. In particolare, il dirigente del Comune scrive che “negli ultimi due mesi ho appreso direttamente ed ho avuto modo di visionare numerosi accertamenti di tributi emessi dalla Sogert Sta e notificati ai cittadini che appaiono censurabili sotto diversi profili”. Questi atti, infatti, secondo uquanto scrive il dirigente, riguardano “accertamenti su tributi prescritti; accertamenti senza l’indicazione dei dati catastali degli immobili; accertamenti indirizzati a familiari di persone decedute che non sono eredi; intimazioni di pagamenti da incassare su conto corrente non intestato al Comune; nitidi notifiche nulle; accertamenti che riportano il logo e l’intestazione del Comune di Cancello ed Arnone senza averne ricevuto la necessaria autorizzazione”.

L’Ente aveva già diffidato la società per farla fermare, ma l’azione è andato avanti lo stesso, oltretutto utilizzando una società per le consegne, che non era stata autorizzata. Per questo motivo il dirigente ha chiesto al Ministero di sospendere la società dall’albo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelle esattoriali non autorizzate, il Comune chiede al Ministero la sospensione della Sogert

CasertaNews è in caricamento