Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità Alife

Debiti 'occultati' ed il giallo del nuovo prestito. "Il sindaco dica la verità"

L'ex sindaco prova a stanare la Di Tommaso sul fronte finanziario

Salvatore Cirioli e Maria Luisa Di Tommaso

Salvatore Cirioli vuole vederci chiaro sulla gestione finanziaria del Comune di Alife. L’ex sindaco ha presentato una interrogazione all’attuale sindaco Maria Luisa Di Tommaso nella quale specifica che “da una prima analisi dello schema di rendiconto, approvato dalla giunta, e messo a nostra disposizione, si evidenzia il maldestro tentativo di mascherare un Consuntivo già con un forte disavanzo, mettendo il FAL (Fondo anticipazione di Liquidita’) uguale a zero, mentre questo fondo dovrebbe contenere le somme residue da pagare della precedente anticipazione di liquidità al netto delle rate già”.

Ma non è tutto. Perché il consigliere comunale evidenzia l’ipotesi che “il Comune di Alife abbia fatto richiesta anche per la nuova anticipazione di liquidita’ di 4 o 5 milioni di euro, contemplata nel decreto Sostegni-bis”. Sulla base di queste notizie Cirioli chiede di sapere “se il Comune di Alife ha chiesto una nuova Anticipazione di Liquidita per il pagamento dei debiti commerciali certi liquidi ed esigibili maturati alla data del 31 dicembre 2020; in caso positivo, la somma effettivamente richiesta; se la richiesta del Comune di Alife è stata accettata o meno; ed infine la durata del piano di ammortamento e la rata annuale da pagare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debiti 'occultati' ed il giallo del nuovo prestito. "Il sindaco dica la verità"

CasertaNews è in caricamento