Attualità

La commissione sui dirigenti fuori dal Consiglio, l'ira della Credentino

La consigliera: "La maggioranza ha perso un'altra occasione di mandare un messaggio di trasparenza alla città"

"Avevo sperato che l'apertura della maggioranza sulla commissione di controllo per i dirigenti fosse reale e che testimoniasse una reale volontà di lanciare un forte segnale di trasparenza. Invece devo ritenere che siano state solo parole vuote". E' durissimo il commento della consigliera comunale di Caserta nel Cuore Emilianna Credentino, prima firmataria della delibera per l'istituzione della commissione che avrebbe dovuto effettuare un controllo certosino degli atti amministrativi dei dirigenti.

"Quando nell'ultimo consiglio comunale ho acconsentito al ritiro della delibera per aprire una discussione più ampia con tutti i consiglieri di maggioranza - spiega - credevo davvero che si potesse intraprendere una nuova strada, anche perché l'istituzione di questa commissione servirebbe soprattutto a loro che, come la storia di questa amministrazione comunale ha dimostrato, si sono ritrovati spesso atti amministrativi che a loro erano completamente sconosciuti. Invece hanno prima disertato la riunione convocata dal presidente del consiglio comunale De Michele per discutere insieme della delibera e poi non l'hanno inserita neanche all'ordine del giorno del nuovo consiglio della settimana prossima". E chiosa: "Questa è l'ennesima dimostrazione che la maggioranza non vuole trasparenza e che non ha alcuna intenzione di affrontare il problema".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La commissione sui dirigenti fuori dal Consiglio, l'ira della Credentino

CasertaNews è in caricamento