rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Macerata Campania

Cioffi e Di Matteo chiudono la campagna elettorale

Comizi finali per i due schieramenti politici

Campagna elettorale agli sgoccioli a Macerata Campania. Domani il candidato sindaco della lista Rinascita, Giovanni Battista Di Matteo, ha annunciato la chiusura su due giorni e in due zone diverse del territorio di Macerata Campania. Questa sera (6 giugno) l’appuntamento è per le ore 21 in Piazza Crocifisso a Caturano. Domani (7 giugno) alle ore 22:00 in Piazza De Gasperi a Macerata Campania. 

"E’ stato un percorso entusiasmante. Ho incontrato e conosciuto tantissimi cittadini a cui ho spiegato e raccontato il nostro progetto di Rinascita per il nostro territorio e vederli interessati è stato per me motivo di orgoglio. Guardiamo al futuro con determinazione e competenza pronti a mettere in campo progetti concreti e attuabili ma soprattutto pronti a dare soluzioni valide e possibili. Macerata merita di più. Macerata merita di Rinascere", ha affermato il candidato sindaco.

Chiusura in programma anche per Stefano Cioffi. I candidati della lista ‘Unione Democratica’ saranno prima in piazza Crocifisso a Caturano e poi, a partire dalle 22, in piazza De Michele. “Sarà l’occasione per salutare tutti i nostri sostenitori e dimostrare ancora una volta che le aggressioni verbali e il clima d’odio alimentato continuamente anche da candidati delle liste in campo, non portano a nessun risultato. Macerata, a causa delle scelte scellerate di alcuni politici oggi ancora in campo, ha già perso troppe occasioni. È il momento di recuperare tutto il tempo perduto”.

“L’incredibile violenza verbale scatenata in questi giorni sui social e il clima di caccia alle streghe che si respira in strada è la riprova che occorrerà lavorare tanto per compattare la nostra comunità e pensare al futuro», così Stefano Cioffi, candidato sindaco della lista numero 3 «Unione Democratica. Siamo arrivati agli ultimi giorni di questa campagna elettorale e ancora si continuano a creare storie e ad inventare fatti. Dispiace che i concittadini restino obbligati a dover leggere menzogne e ascoltare illazioni”, spiega Cioffi. Un esempio di questo clima è il fantomatico “incontro-scontro” di cui si vocifera tra me e la candidata sindaca Scalise in programma stasera. Io non ci sarò per una serie di motivi che sintetizzo in due punti. Primo: gli scontri li lascio agli altri, al massimo io partecipo ad un dibattito con un tema. Secondo, ma non per importanza, io non sono mai stato invitato! Non oso immaginare cosa sarebbe potuto succedere con un’altra settimana di campagna elettorale. Come candidato sindaco e a nome di tutta la lista “Unione democratica” ho l’obbligo di mettere in guardia i nostri concittadini circa questi subdoli comportamenti. Con passione abbiamo trasmesso le nostre idee, con apertura e rispetto ci siamo confrontati con tutti, abbiamo parlato di proposte concrete e sempre abbiamo chiarito le nostre posizioni sulle vicende e le realtà che riguardano l’intera comunità maceratese. Durante l’intero arco di questa campagna elettorale, viceversa, abbiamo ricevuto attacchi e provocazioni di basso livello, ma come esponenti della lista “Unione Democratica” abbiamo sempre mantenuto uno stile istituzionale, così come richiesto a chi si propone ad amministrare la cosa pubblica», sottolinea il candidato sindaco Stefano Cioffi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cioffi e Di Matteo chiudono la campagna elettorale

CasertaNews è in caricamento