Attualità

I commercianti anti Ztl si scagliano contro il sindaco: "Non ha fatto nulla di costruttivo"

Critiche pesanti dal comitato 'Aversa centro commercio vivo' a Golia per la gestione del piano traffico

“Un nulla di fatto, nulla di costruttivo è stato posto in essere”. È una bocciatura su tutta la linea quella che il comitato ‘Aversa centro commercio vivo’ fa dell’amministrazione comunale di Alfonso Golia. Accuse lanciate “dopo tre mesi di richieste, rimbalzi da un ufficio all'altro e da un amministratore all'altro”, solo a quel punto viene concesso al comitato un incontro con consiglieri ed assessore al ramo, dove sono state avanzate le richieste e idee dei commercianti del centro.

“Pur non essendo d'accordo con l'ulteriore ampliamento della Ztl – ricordano dal comitato - che il sindaco Golia attuava nel periodo estivo, siamo rimasti in silenzio, dando il tempo ad ognuno di ambientarsi e di conoscere realmente lo stato dei fatti, sperando che con questa ulteriore sperimentazione ci si rendesse conto del grave errore che si stava commettendo. Consci del fatto che la questione Ztl è oramai trita e ritrita, ancora non si capisce come sia possibile andare avanti con queste modalità di attuazione della zona a traffico limitato, non si capisce il perché protrarre determinati orari essendo passata da più di mese la stagione estiva, periodo dopo il quale lo stesso sindaco promise una riduzione, e ancor più non si capisce come ma soprattutto quando si avrà una svolta concernente la situazione parcheggi”.

Non manca quindi una frecciata ricordando il periodo elettorale, quando secondo il comitato “gli attuali amministratori si mostrarono molto vicini al comparto commerciale, promettendo di trovare la quadra sulla Ztl attraverso partecipazione e condivisione con gli operatori del settore. Addirittura qualche consigliere in passato, sui social, avanzava proposte ed idee per fronteggiare il disastro di cui la giunta De Cristofaro si era macchiata. Ad oggi qualche consigliere di maggioranza, vorrebbe affrontare il problema ma evidentemente con scarsi risultati”.

Data la mancanza di confronto i commercianti si chiedono quindi cosa fare: “Bisogna ancora aspettare? Si vuole ancora una volta sottovalutare il problema? Le numerose chiusure e/o trasferimenti de e dal centro città non sono sufficienti? C'è bisogno, per l'ennesima volta, del muro contro muro? Il settore non ha bisogno di ulteriori prese per i fondelli, al contrario necessita di risposte concrete ma soprattutto celeri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I commercianti anti Ztl si scagliano contro il sindaco: "Non ha fatto nulla di costruttivo"

CasertaNews è in caricamento