Acqua pulita, accordo tra comitato ed Asl Caserta

L'azienda sanitaria rafforzerà i controlli

E' stato raggiunto un altro importante traguardo dal "Comitato Acqua pulita ODV" per la tutela della salute pubblica. E' stato siglato, con il Dipartimento di Prevenzione dell'ASL di Caserta, un protocollo operativo per la periodicità degli esami in "autocontrollo" negli edifici e strutture in cui l'acqua è fornita al pubblico, richiamando la responsabilità dei gestori, pena le sanzioni previste dall'articolo, 19 del Decreto legislativo 31/2001.

In applicazione delle leggi vigenti, l’Asl di Caserta rafforzerà i controlli affinché i responsabili di aziende alimentari e ospedaliere, cliniche ed alberghi, scuole, ristoranti ed altri esercizi commerciali, nonché i condominii assolvano ai rispettivi obblighi di eseguire controlli pianificati sui propri impianti di approvvigionamento idrico, secondo le frequenze prescritte per legge.

"Si tratta di vigilare sull’applicazione di una normativa esistente - si legge in una nota del comnitato - di grande utilità per la difesa della salute pubblica, ma non sempre rispettata dai gestori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento